Home Municipi Municipio IX

Polemica sulle inaugurazioni nel Municipio IX

SHARE
collegamento viario-2

Conflitto sull’attribbuzione dei meriti per la via di collegamento tra Laurentino e Ferratella

LE INAUGURAZIONI – dopo il sopralluogo all’apertura del cantiere per il recupero dei casali della Massima e l’inaugurazione della via di collegamento viario tra i quartieri Laurentino e Ferratella, è esplosa la polemica sull’attribbuzione dei meriti. Il 26 settembre infatti il Presidente del Municipio IX, Andrea Santoro, e l’Assessore Periferie e ai Lavori Pubblici di Roma Capitale, Paolo Masini, avevano presenziato alla cerimonia assieme ai rappresentanti del Consiglio del quartiere Laurentino e del Comitato di quartiere Ferratella, nonché gli alunni delle scuole elementari dei due quartieri, affermando che: “Il collegamento viario tra via Ignazio Silone e via Salvatore Quasimodo, inaugurato e aperto al pubblico oggi stesso, si inserisce nell’ambito del Programma di Recupero Urbano “Laurentino” all’interno del IX Municipio – ha spiegato il Presidente Santoro – che ha come obiettivo l’integrazione funzionale e sociale tra i due quartieri e la realizzazione di aree ricreative e sportive”.

LA POLEMICA – Risentiti dell’attribuzione dei meriti al governo di centro sinistra, i gruppi d’opposizione non hanno mancato di far sentire la loro voce. In una nota, il consigliere PdL, Massimiliano De Juliis, ripercorre l’iter istituzionale che ha portato alla realizzazione di quell’asse viario di collegamento: “Siamo rimasti sorpresi dalle affermazione di esponenti del centrosinistra durante l’inaugurazione del tronchetto stradale che collega il Laurentino con la Ferratella dichiarando che grazie ad un governo di centrosinistra è stata realizzata la strada – sottolinea De Juliis – Vorrei ricordare a costoro che il progetto iniziale prevedeva la sola pista ciclabile e solo successivamente, grazie alla giunta Calzetta, con la collaborazione delle associazioni di quartiere, è stato progettato e finanziato questo intervento”.

L’APERTURA – ha spiegato De Juliis: “Era fissata nel mese di aprile ma piccole problematiche hanno fatto slittare la sua inaugurazione anche se l’opera era terminata. Questo ha consentito il collegamento tra due quartieri e migliorato la viabilità e la sicurezza durante le giornate di mercato. Correttezza istituzionale avrebbe voluto che fossero invitate tutte le associazioni che hanno contribuito al progetto e l’ex Presidente Calzetta che lo ha concretizzato, ma pare che partecipazione, trasparenza, legalità e correttezza situazionale non facciano parte delle nuove giunte di centrosinistra”

Leonardo Mancini