Home Municipi Municipio IX

Prosegue fino alle 20 il sit-in sulla Laurentina

SHARE
laurentini2

Sicurezza stradale e conclusione dei lavori, queste le richieste dei cittadini

IL SIT-IN – Rimarranno in sit-in fino alle 20 di oggi i cittadini del Comitato Cinque Colline che negli ultimi due giorni hanno raccolto circa duemila firme in una petizione popolare perla messa in sicurezza dei cantieri di via Laurentina. Una situazione di inerzia che ha portato la sicurezza dell’importante arteria ai minimi storici. 

I NUMERI DELLA LAURENTINA – Sono 111 gli incidenti su questa strada dall’inizio dell’anno, con circa 83 feriti e 3 persone che hanno perso la vita. Questi i numeri che hanno portato i cittadini del quadrante a mobilitarsi con un sit-in di due giorni al Km 18 della Laurentina e circa 450 fantocci ‘Laurentini’ che rappresentano le vittime della strada. “L’idea dei fantocci nasce dall’esigenza di trovare un’alternativa al blocco del traffico – ci spiega Lorella Seri, presidente del Comitato delle Cinque Colline – Il fantoccio rappresenta la vittima, l’abbiamo umanizzato il più possibile, dandogli anche un nome: il Laurentino”.

LE REAZIONI – Molte le prese di posizione della politica municipale in merito alla sicurezza del quadrante. Dal Presidente del Municipio IX, Andrea Santoro, che parla di una denuncia in Procura per accertare le responsabilità dei ritardi nei lavori di allargamento e sistemazione della strada, fino al capogruppo municipale di FI, Massimiliano De Juliis, che nel ringraziare i cittadini per l’importante manifestazione non manca di sottolineare l’immobilismo di questi mesi sulla vicenda.

DAL PD MUNICIPALE – Sono poi il capogruppo del PD municipale, Giuseppe Contenta, assieme al consigliere PD e presidente della commissione Ambiente Mobilità e Periferie, Alessandro Lepidini, ad assicurare l’impegno nella soluzione della vicenda: “Nel ringraziare il Comitato delle Cinque Colline per l’organizzazione di un’iniziativa così importante e partecipata e dopo le continue sollecitazioni nelle commissioni consiliari e non solo, riteniamo doveroso portare in tutte le sedi opportune l’inaccettabile condizione della via Laurentina per colmare il prima possibile non più scusabili inadempienze di altri – seguitano – In questa direzione e sulla spinta dell’ordine del giorno votato all’unanimità nel Consiglio straordinario del 16 aprile, bene ha fatto il Presidente Santoro a denunciare la ditta perché non è più tempo di iniziative convenzionali ma vanno poste in essere tutte le azioni possibili perché chiunque sia il responsabile di questa vergogna paghi una volta per tutte e gli abitanti dei nostri quartieri possano finalmente tornare alle proprie case in condizioni di sicurezza”.

LM