Home Municipi Municipio IX

Prostituzione Municipio IX: cinque proposte e un Consiglio straordinario

SHARE
prostituzioneeur

Santoro incassa il no del Pd e torna all’attacco scrivendo direttamente ai cittadini

LO STOP E IL FUTURO DELLO ZONING – Dopo lo stop al progetto per le ‘zone a luci rosse’ proposto dal Presidente del Municipio IX Andrea Santoro, sancito anche dal no del Pd romano, il minisindaco di via Silone ritorna all’attacco con cinque proposte e l’invito ai cittadini per un consiglio municipale straordinario.

PER SENSO DI RESPONSABILITÀ – In questi giorni non sono mancate le critiche al progetto di ‘Zoning’ nel Municipio IX. Non ultimi a bersagliare il Presidente Santoro anche i suoi stessi compagni di partito che, a più riprese, hanno manifestato la loro netta diffidenza verso questo tipo di iniziative: “Questa nostra proposta è entrata nelle vostre vite con una semplificazione forse eccessiva – ha scritto Santoro in una lettera indirizzata ai suoi cittadini – Non ho mai detto di voler creare quartieri a luci rosse. Non appartiene alla mia cultura, non si può fare perché sarebbe illegale. La trovo, permettetemi, una forzatura”. Santoro è poi tornato a sottolineare che il suo intervento sul tema della prostituzione è stato dettato da un senso di responsabilità verso il territorio, aggiungendo: “L’avevo detto in campagna elettorale: ci faremo carico di risolvere i problemi anche se non sono di nostra competenza. Perché è arrivato il momento per ognuno di noi di assumersi impegni più grandi, per riparare i danni fatti da chi c’era prima e che ha ridotto questa città, questo Paese così”.

I RISULTATI INDIRETTI – Il Presidente ci tiene a spiegare che proprio l’attenzione rivolta alla proposta del Municipio IX ha portato a riaccendere i riflettori sul fenomeno, così come non si faceva da almeno quindici anni: “È stata calendarizzata al Senato una nuova legge sulla prostituzione, è stato rifinanziato il progetto per le vittime di tratta, è partito un controllo più efficace delle forze dell’ordine sul territorio che ha già dato i primi risultati, abbiamo riattivato azioni per il decoro urbano e a breve inizieranno i corsi di educazione sentimentale nelle scuole”.

LE CINQUE PROPOSTE – Santoro nei giorni scorsi aveva in più occasioni affermato che nella sua proposta c’era molto di più del semplice Zoning, che comunque con questa lettera sembra aver abbandonato: “Il cardine della proposta del Municipio IX è non arrenderci ai criminali che sfruttano le donne e si prendono le nostre strade. Non arrenderci alla criminalità. Non arrenderci, mai, all’illegalità”. Per fare questo propone, direttamente ai cittadini, cinque azioni da intraprendere nei prossimi mesi. In primis il divieto della prostituzione in prossimità di abitazioni, scuole e parchi gioco; poi multe fine a 500 euro per i clienti; l’utilizzo degli operatori delle unità di strada per strappare dallo sfruttamento ogni donna vittima di tratta; il coordinamento delle Forze dell’Ordine per un controllo del territorio più efficace; e l’attivazione di giornate di educazione sentimentale, affettiva e al rispetto del corpo della donna nelle scuole. Sono cinque proposte – spiega Santoro – che possono essere attivate fin da subito, nel rispetto della legge, e che possono fare i Municipi e gli enti locali in generale in attesa che il Parlamento decida di approvare una nuova legge che superi la legge Merlin”. In ultimo il Presidente ha dato appuntamento alla cittadinanza per giovedì 19 febbraio alle ore 15, in quello che si preannuncia essere un consiglio municipale veramente infuocato.

ML