Home Municipi Municipio IX

Prostituzione Municipio IX: Santoro incontra Pisapia

SHARE
pisapia santoro prostituzione

Lanciata l’idea per una conferenza tematica nazionale

IL RINNOVATO INTERESSE – Il presidente Santoro lo aveva annunciato già nei giorni scorsi in occasione della sua lettera al Sindaco e al Prefetto Pecoraro: “Il modello articolato in cinque punti, è stato inviato per valutazione anche a tutti i presidenti dei Municipi di Roma mentre i comuni di Milano e Genova, interessati a replicare la proposta, nella prossima settimana hanno organizzato incontri istituzionali e dibattiti ai quali parteciperò personalmente”.

LE AZIONI DI CONTRASTO – Il modello di cui parla Santoro è quello delle ‘cinque azioni’ di contrasto al fenomeno della prostituzione votate in Municipio IX. Si parte dalla richiesta di vietare la prostituzione in prossimità di abitazioni, scuole e parchi gioco; poi multe fine a 500 euro per i clienti; l’utilizzo degli operatori delle unità di strada per strappare dallo sfruttamento ogni donna vittima di tratta; il coordinamento delle Forze dell’Ordine per un controllo del territorio più efficace; e la promozione di giornate di educazione sentimentale, affettiva e al rispetto del corpo della donna nelle scuole.

L’INCONTRO – A raccogliere per primo l’appello del Presidente all’unità di intenti è il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, “con il quale ieri sera ho avuto un incontro privato – racconta Santoro in una nota – ha chiarito le differenze con la realtà di Milano dove la prostituzione si concentra nell’hinterland, esprimendo comunque preoccupazione rispetto al contenimento del fenomeno e ai nuovi flussi migratori, e chiarendo che il problema deve essere posto all’attenzione delle città metropolitane e del Parlamento”.

LA CONFERENZA TEMATICA – Una rinnovata attenzione verso le iniziative dal Municipio IX contro il fenomeno della prostituzione hanno portato il Presidente Santoro a proporre una conferenza: “Dagli incontri con gli amministratori di Milano e Genova, dunque, è emersa l’urgenza di affrontare il tema in sinergia – spiega – Per questo, in primavera, organizzeremo a Roma una conferenza tematica con gli amministratori delle città metropolitane”.

AD