Home Municipi Municipio IX

Rete Civico9: ancora iniziative di pulizia partecipata

SHARE
puliziacivico9

Fonte Laurentina, Papillo, Laurentino e Torrino: queste alcune delle zone interessate

PULIZIA PARTECIPATA – Ancora una importante pulizia partecipata da parte dei cittadini del Municipio IX con la rete Civico9. Questa volta i luoghi interessati sono Fonte Laurentina, il quartiere Papillo, il Laurentino e il Parco del Ciuccio, Torrino-Decima con Via Pagoda Bianca. Presenti alle pulizie, oltre a tanti cittadini e comitati di quartiere, anche il Presidente Andrea Santoro, con il suo vice, Alessio Stazi: “Quattro iniziative di decoro partecipato che hanno intercettato l’entusiasmo e la voglia di fare di grandi e piccoli, infatti intere famiglie hanno preso parte alle iniziative”, ha spiegato Stazi in una nota.

CIVICO 9 – Queste iniziative di pulizia che animano l’impegno dei residenti delle zone interessate, provengono dalla costruzione di una Rete Civica, così come ricorda il Vice Presidente Stazi: “Una partecipazione che consolida le attività della Rete Civica del Municipio9 come risposta concreta alle difficoltà economiche ed amministrative che la crisi economica ed un decentramento delle competenze inattuato determinano nelle attività di manutenzione del territorio – seguita – Il nostro è un territorio straordinario ed anche con questo, con Civico9, con la rete di persone che si organizzano per fare, si sta saldando al suo interno un comunità viva, attiva e più consapevole”.

NON SOLO SEMPLICI PULIZIE – Il ringraziamento delle Istituzioni municipali ancora una volta è per i cittadini, che nel pomeriggio di domenica si sono radunati anche al Torrino, nell’area di fronte al Casale in viale Città d’Europa, per l’iniziativa di decoro partecipato promossa dal Comitato di Quartiere Torrino Nord: “Ogni volta ringraziamo i cittadini e non sarà mai abbastanza per lo sforzo che sistematicamente viene messo in campo – conclude Stazi – possono sembrare semplici giornate di pulizia ma attraversandole più o meno tutte vi posso raccontare che c’è davvero di più, c’è la voglia di cambiare le cose partendo dalle proprie braccia ed una ricostruzione di un rapporto di fiducia e collaborazione con le istituzioni che si può toccare con mano”.