Home Municipi Municipio IX

Rifiuti Municipio IX: monta la protesta contro le isole ecologiche nelle aree extra GRA

SHARE
area isola ecologica spregamore

Le due aree di Spregamore e Trigoria sono considerate inidonee, previste due assemblee per il 5 e 6 luglio

LE NUOVE ISOLE ECOLOGICHE – Pronti due appuntamenti lanciati dal consigliere PD in Municipio IX, Alessandro Lepidini, per protestare contro l’identificazione di due aree che ospiteranno altrettante isole ecologiche nei quartieri di Spregamore e Trigoria. La notizia delle due aree concesse dal commissario Tronca all’AMA, è arrivata nelle scorse settimane, suscitando non poche polemiche. “Due delle tre isole ecologiche individuate nel IX Municipio (la terza è a Tor De’ Cenci Ndr) e precisamente a Spregamore e Trigoria dall’ex Commissario Straordinario Tronca con la delibera del 16 giugno sono manifestamente inidonee – scrive Lepidini – e per questo motivo vanno stralciate immediatamente”. 

LE DUE AREE – Come già ricordato in precedenza, le due aree prese in esame dalla delibera commissariale, presenterebbero degli elementi difficilmente compatibili con la realizzazione di un’isola ecologica. “Pensare di realizzare un’isola ecologica all’interno della medesima area dove vi è un nido comunale ‘La bacchetta magica’ e un campo sportivo come nel caso di Trigoria o al centro di un quartiere come a Spregamore, con le abitazioni che vi si affacciano e a poche decine di metri dal cuore del quartiere con il suo centro civico e la relativa piazzetta, certifica come tali decisioni siano state prese consultando evidentemente vecchie carte catastali e senza nessuna conoscenza dei territori interessati”, aggiunge Lepidini.

PROBLEMI DI VIABILITÀ – Altre difficoltà sarebbero da ricercare nella viabilità dei quadranti in cui andrebbero ad insistere le due isole ecologiche, così come nelle destinazioni urbanistiche: entrambe le zone indicate da Tronca sarebbero infatti destinate alla costruzione di strutture scolastiche.

DUE ASSEMBLEE – Per queste ragioni il consigliere Lepidini ha organizzato due momenti assembleari con i cittadini dei quadranti interessati al progetto “per dare un segnale inequivocabile della necessità di uno stralcio immediato di queste aree”. I due appuntamenti sono per il 5 e 6 luglio, rispettivamente alle 19 a Spregamore e ale 18,30 a Trigoria. “Dal punto di vista istituzionale – conclude Lepidini – presenterò non appena avvenuto l’insediamento degli organi municipali, dapprima una mozione e quindi una delibera di iniziativa municipale in materia comunale per pervenire allo stralcio delle due aree cancellando così l’ennesima offesa agli abitanti del nostro Extragra”.

LeMa