Home Municipi Municipio IX

Rifiuti Municipio IX: rimozione dei cassonetti, ma il piano non è a regime

SHARE
raccoltadifferenziata

Ritardi nel ritiro, mancanza di spazi definiti e di alcuni tipi di bidoni, queste le criticità per la raccolta riscontrate dai cittadini

LA RIMOZIONE – È di ieri la notizia dell’inizio del piano di ritiro dei cassonetti stradali nei quartieri serviti dal nuovo servizio di raccolta differenziata porta a porta. Secondo il cronoprogramma di Ama, saranno rimossi 4000 cassonetti in 40 giorni: “Si tratta dell’avvio del piano elaborato da Ama – spiega l’Assessore all’Ambiente del Municipio IX, Alessio Stazi – La società si è impegnata a garantire, nelle zone dove progressivamente verranno rimossi i cassonetti, l’impiego di un numero di operatori e mezzi necessari ad una puntuale erogazione del servizio di raccolta porta a porta – seguita l’Assessore – Venerdì prossimo, 13 settembre 2013, Ama ci fornirà i dovuti aggiornamenti relativi a questa ultima fase di avvio della raccolta differenziata porta a porta. In particolare, la società si è impegnata a dare indicazione dei quartieri che saranno interessati dalla rimozione dei cassonetti nella seconda metà del mese”.

I PRIMI QUARTIERI – interessati dalla rimozione, che sta avvenendo già in queste ore sono Pian Savelli, Selvotta, Monte Migliore, Vallerano, Vitinia e Tor Pagnotta. Ma serebbero ancora molte le criticità da affrontare. Il consigliere PdL al Municipio IX, Massimiliano De Juliis, ha affermato di aver ricevuto molte segnalazioni di disservizi nella raccolta dei rifiuti: “Nessuno ha affrontato le forti criticità relative all’avvio della raccolta Porta a Porta sul Municipio IX Eur che a tutt’oggi, purtroppo, non funziona – seguita il Vice Presidente della Commissione Ambiente – Infatti sono tantissime le segnalazioni che provengono da cittadini e comitati che sottolineano ancora l’assenza di spazi definiti per i contenitori, della mancanza di alcune tipologie di bidoncini, della mancata raccolta da parte di AMA in alcune giornate e tali problematiche sono state affrontate in ordine sparso solo dai singoli cittadini e comitati mentre c’è una assenza totale di coordinamento del Presidente e dell’assessore all’ambiente”.

LE RICHIESTE – il consigliere De Juliis ha quindi fatto richiesta per una proroga sulla rimozione dei cassonetti, perlomeno fin quando il piano di raccolta non andrà a regime: “Per questo abbiamo richiesto al Presidente Santoro, nei giorni scorsi, di prorogare almeno a fine settembre la data di ritiro dei cassonetti stradali per dare modo di risolvere le problematiche presenti e perfezionare il funzionamento della raccolta porta a porta. Ad oggi – conclude De Juliis – invece vediamo che il ritiro dei cassonetti stradali procede spedito senza aver risolto a monte i problemi pertanto chiediamo un intervento immediato, per sospendere il ritiro dei cassonetti stradali, e ascoltare tutte le problematiche dei cittadini attraverso al convocazione dei singoli comitati”.

Seguiremo ancora la vicenda della differenziata nel Municipio IX, dando anche notizia delle novità sul ritiro dei cassonetti stradali.

Leonardo Mancini

 

SHARE