Home Municipi Municipio IX

Rifiuti Municipio IX: verso la vertenza sulle nuove isole ecologiche

SHARE
area isola ecologica spregamore

Tutti contro le isole ecologiche a Spregamore e Trigoria

LA DELIBERA SULLE ISOLE ECOLOGICHE – Il 15 giugno scorso il commissario Tronca ha approvato la delibera per concedere ad Ama 32 aree in comodato d’uso per la realizzazione di “strutture di servizio, sedi a supporto della raccolta differenziata e nuovi Centri di Raccolta per rifiuti ingombranti, elettrici, elettronici e per quei materiali particolari (come materassi, suppellettili, batterie al piombo, pile, oli, ecc.) che non debbono essere conferiti nei normali contenitori per i rifiuti né, ovviamente, abbandonati sul suolo pubblico”. Nel Municipio con i risultati migliori nella raccolta differenziata e con ancora tantissimi problemi dal punto di vista delle micro-discariche abusive, sono tre le aree identificate dalla Delibera. Assieme all’area di Tor de Cenci dove sorgeva l’ex campo nomadi, ci sono altre due aree indicate nella delibera: un’area a Spregamore (oltre 6.000 mq) e una a Trigoria (oltre 8.000).

IL PD VUOLE LO STRALCIO DELLE AREE – Su queste due aree si è immediatamente scagliato il consigliere municipale PD Alessandro Lepidini, secondo il quale in queste zone non sarebbe possibile realizzare alcuna isola ecologica: “È una scelta vergognosa perché le aree individuate sono palesemente inidonee e che contrasteremo con ogni mezzo fino a quando non otterremo lo stralcio delle stesse dalla delibera. Per l’ennesima volta, – prosegue Lepidini – ci si accanisce brutalmente e senza consenso democratico con l’Extra Gra del Municipio 9 che, come noto, è largamente privo persino di molti servizi essenziali elevando degrado e disagio a paradigmi della periferia in quartieri che, al contrario, andrebbero rilanciati con interventi straordinari per restituire agli abitanti la dignità del vivere”.

ANCHE DA FDI SI CHIEDONO NUOVE AREE – Anche nel centro destra municipale, con il consigliere di FdI Massimiliano De Juliis, le due aree indicate nella delibera hanno destato non poche preoccupazioni: “Il PD prima del ballottaggio gridava al successo per tre nuove isole ecologiche nel nostro municipio dopo averlo perso invece si è dichiarato contro – dichiara De Juliis – Fermo restando che non si discute la grande utilità dell’isola ecologica, che ci permette di poter gettare vicino casa e gratuitamente i rifiuti di cui non possiamo disfarci nella raccolta porta a porta, la difficoltà è nel comprendere il modo con cui sono state scelte le aree”. Con la sola eccezione dell’area di Tor De’ Cenci, spiega il consigliere di FdI, sono spazi non idonei ad ospitare delle isole ecologiche: “A Spregamore siamo sotto le case, mentre a Trigoria su quell’area oggi esiste una scuola materna – conclude – Credo che tra primi atti della nuova commissione ambiente e del nuovo assessore all’ambiente si debba necessariamente affrontare la problematica”.

LeMa