Home Municipi Municipio IX

Rifiuti: presentata una petizione alla Comunità Europea su Falcognana

SHARE
maniffalcogrid

L’ex Presidente del Municipio IX, Pasquale Calzetta, interpella Bruxelles sulla liceità del conferimento

LA COMUNITA’ EUROPEA – Torna a Parlare anche il presidente dei deputati del PdL, Renato Brunetta, uno dei più noti residenti della zona: “Il presidente dell’Associazione ‘Lo Sportello del Cittadino’, Pasquale Calzetta, ha presentato una petizione con la quale chiede l’intervento del Parlamento Europeo per verificare se la procedura adottata per trasformare l’impianto di Falcognana per lo smaltimento dei residui da rottamazione delle auto sia tale da garantire il pieno rispetto delle direttive dell’Unione Europea in materia di gestione e di trattamento dei rifiuti urbani”. 

 

I MOTIVI – alla base della petizione ci sarebbe il mancato rispetto della direttiva 1999/31/CE, qualora si aprisse la discarica di Car Fluff anche ai rifiuti solidi urbani. Contravvenire a questa direttiva, qualora venisse accertato il danno, potrebbe portare il nostro Paese ad incorrere in una nuova procedura d’infrazione da parte della Commissione Europea. Questo proprio mentre si cerca di mette una ‘toppa’ alla vicenda di Malagrotta. “A Falcognana come a Malagrotta come in qualsiasi altro sito di smaltimento non potrà essere più tollerato che il trattamento meccanico e biologico della parte indifferenziata dei rifiuti non avvenga come, da molto tempo, richiesto dai regolamenti europei e dalle migliori pratiche internazionali – seguita l’On. Renato Brunetta – Chiedo alle istituzioni europee, e in particolare ai rappresentanti del Parlamento europeo, di dare tutto il loro appoggio a questa petizione e di contribuire in modo concreto affinché la visita degli ispettori europei avvenga nel minor tempo possibile e con un mandato ampio e ben specificato”.

Leonardo Mancini