Home Municipi Municipio IX

Rotatorie Ardeatina: da Roma Capitale inizia il pressing

SHARE
dazioardeatina

Si potrebbe sbloccare nei prossimi giorni l’iter per la realizzazione delle opere

LE ROTATORIE – Nei prossimi giorni si potrebbe arrivare a superare l’inserimento delle rotatorie su via Ardeatina, all’interno del Patto di Stabilità. Questa situazione, come abbiamo più volte ricordato, ha determinato il blocco di qualsiasi intervento sulle aree, nonostante le aree siano già state espropriate e i lavori siano stati addirittura appaltati il 28 ottobre scorso. 

L’IMPEGNO DEL CAMPIDOGLIO – Nella giornata di venerdì 6 marzo Roma Capitale ha infatti inviato al Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica della Presidenza del Consiglio una richiesta per sbloccare le opere già segnalate a giugno del 2014 nell’ambito del decreto ‘Sblocca Italia’. Il valore di questo intervento si aggira attorno ai 7,7 milioni di euro e riguarda le rotatorie in corrispondenza di via Grotta Perfetta, via di Vigna Murata, via Torricola e via di Tor Pagnotta. “L’amministrazione punta alla rapida realizzazione di un intervento finalizzato alla fluidificazione del traffico in un’area strategica della città – scrivono da Campidoglio – Un’opera molto attesa, che permetterebbe di aumentare la scorrevolezza della via Ardeatina in entrambi i sensi di marcia, con un concreto risparmio di tempo per i numerosi cittadini che transitano sull’arteria cittadina ogni giorno”.

DAL MUNICIPIO – Adesso si aspetta il responso da parte della Presidenza del Consiglio, a seguito del quale i lavori potrebbero partire nel giro di pochi giorni, ma intanto è il Presidente del Municipio IX, Andrea Santoro, a ribadire l’importanza di questi interventi: “La realizzazione è urgente per ragioni di sicurezza legate alle condizioni della mobilità, ed è strategica in previsione dei nuovi pesi urbanistici previsti in quel quadrante della città”. Santoro non manca di ricordare i disagi che i cittadini del quadrante, assieme ai tanti pendolari, sono costretti a subire: “I cittadini scontano ritardi inaccettabili non solo per l’inadeguatezza della passata amministrazione ma anche per il blocco voluto dal Patto di Stabilità; per questo confido che la Presidenza del Consiglio dei Ministri verifichi che si tratta di opere indispensabili per il Municipio e la città e accolga la richiesta del Campidoglio, consentendo l’avvio dei cantieri – conclude – Con la realizzazione di queste rotatorie riusciremo a migliorare fortemente le condizioni di mobilità in un’area di molti chilometri, sveltendo il traffico, migliorando le condizioni di sicurezza e restituiremmo ore di vita ai cittadini che oggi le impiegano invece in un insopportabile traffico urbano”.

LM