Home Municipi Municipio IX

Scuola Municipio XII: tanti progetti per formare i più giovani

SHARE

“La sinergia tra istituzioni, scuola e genitori porta ottimi risultati”

MUNICIPIO XII – La scuola, si sa, è il primo contesto, dopo quello famigliare, di primaria importanza educativa e formativa per i più giovani. È importante, quindi, che essa si prenda cura dei suoi studenti non solo dal punto di vista dell’insegnamento classico, ma anche arricchendoli attraverso la partecipazione in campi differenti, ma ugualmente importanti.
Il Presidente della Commissione Scuola del Municipio XII, Gino Alleori, ci illustra così tutto un corpus di interessanti iniziative promosse negli istituti del territorio al fine di sensibilizzare e informare bambini e ragazzi sulle tematiche più diverse.
La sicurezza stradale è stata una delle tematiche più affrontate. “Nonni Vigili” è un appuntamento ormai consolidato, approvato dalla Regione Lazio, che vede come scopo principale quello di aumentare la sicurezza attorno alle scuole grazie ad un attraversamento pedonale assistito durante l’orario di entrata e uscita degli studenti. Altra iniziativa è stata quella della “Giornata della sicurezza stradale”, svoltasi il 15 maggio al Parco Scuola del Traffico dell’Eur. Attraverso questi progetti gli studenti delle scuole del territorio sono stati informati e sensibilizzati, attraverso nozioni base del codice della strada, ad un approccio più ragionato sul tema della sicurezza.
“Ogni anno muoiono sulle strade oltre 5.000 persone e di queste circa il 35% è di età inferiore ai 30 anni. Non è esagerato definirla una vera e propria strage – dichiara Alleori – Abituare con gradualità i bambini a muoversi nel traffico cittadino, abbinando conoscenze teoriche e pratiche, educandoli al rispetto delle regole, per gli altri e per sé stessi: a questi principi si ispirano le giornate sulla sicurezza stradale”. Avendo ben presente questo obiettivo il consigliere da ben 4 anni porta avanti i corsi di educazione stradale per le scuole del territorio, che proseguiranno anche nel corso del prossimo anno scolastico.
Altre due iniziative di grande interesse per i ragazzi sono state il progetto “Lega navale”, svoltosi il 29 maggio presso la scuola Leonardo da Vinci in via Lione e “Ora… anch’io posso”, inaugurato l’8 maggio al Centro Elsa Morante, rivolto ai giovani e al mondo dei social network. Durante il primo appuntamento, organizzato da la Lega navale (sezione di Ostia) e la Commissione Scuola, si è svolto un incontro formativo riguardante le tecniche di navigazione e l’arte marinaresca, con una prima fase riguardante la parte teorica della navigazione e una seconda fase in cui ci si è avvalsi di un simulatore per permettere agli studenti di mettere in pratica le nozioni imparate.
Con “Ora… anch’io posso”, invece, è stato presentato il “Social Network fot Kids”, un’esperienza davvero unica in Italia per le sue peculiarità pedagogiche, orientata ad educare i giovani all’uso delle reti sociali su web. “Sebbene io sia convinto che i ragazzi siano tutti dei ‘nativi digitali’ – dichiara Alleori – e quindi abituati a navigare in rete e ad essere disinvolti nell’utilizzo dei nuovi sistemi di comunicazione, i più giovani dovrebbero essere accompagnati ed educati all’utilizzo dei nuovi media che, se non ben governati, possono rivelarsi spazi insidiosi piuttosto che luoghi dove incontrare opportunità che fanno crescere. Ringrazio la Sysform nella persona del Professor Scarabotti che ha ideato questo social network – ha continuato Alleori – dove i ragazzi possono comunicare tra di loro liberamente senza intrusioni di persone adulte e quindi in estrema sicurezza, rendendo i genitori più tranquilli quando i propri figli stanno in rete”.
Non sono mancati progetti incentrati sul primo soccorso, in particolare sul tema degli interventi atti alla disostruzione delle vie aeree di neonati e bambini. Il corso gratuito, che si è svolto al Teatro Elsa Morante in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, era rivolto agli insegnanti degli asili nido e delle scuole dell’infanzia, ma ha visto la partecipazione anche dei genitori. Esso ha fornito le informazioni necessarie per effettuare manovre di emergenza, indispensabili per poter salvare delle vite in caso di necessità. “È stata un’esperienza importante e di successo – racconta Alleori – ed è mia intenzione proseguire questi corsi nei prossimi anni”.
Infine, per sensibilizzare i ragazzi all’ecologia si è svolta, in collaborazione con l’Ama, una campagna di sensibilizzazione ed educazione dei più giovani alle buone pratiche di tutela dell’ambiente e della gestione dei rifiuti, del decoro urbano e della raccolta differenziata. L’iniziativa è stata davvero originale: gli studenti hanno provveduto a realizzare delle opere d’arte con dei rifiuti, e il premio in palio è stato un buono di 150 euro da spendere alla Libreria Feltrinelli.
Il ventennale della morte di Falcone e Borsellino, inoltre, è stata un’occasione di incontro e confronto per gli studenti che, nella Sala Consiglio del Municipio XII, hanno potuto confrontarsi sulle vicende della nostra storia moderna, ed esprimere le loro opinioni. “C’è stato l’intervento di un ragazzo, lucido e deciso ma altrettanto puro, che mi ha colpito perché ha fatto trasparire una totale delusione dei giovani nei confronti delle istituzioni e una poca fiducia sul futuro, e questo è davvero preoccupante”.
Progetti importanti, che hanno visto l’entusiasmo degli studenti e degli insegnanti, che hanno decretato il successo delle iniziative. “In tutti questi progetti c’è stata una forte partecipazione e un eccezionale interesse dei ragazzi. Tengo a ringraziare i dirigenti scolastici e gli insegnanti per la loro passione e il loro lavoro che, nonostante le numerose difficoltà economiche, riescono a mantenere il livello scolastico eccellente. Sono convinto – conclude Alleori – che la sinergia tra istituzioni, scuola e genitori possa portare ad un superamento delle difficoltà e all’ottenimento di ottimi risultati.

 

Serena Savelli