Home Municipi Municipio IX

Seconda edizione delle Municipiadi

SHARE

Fino a marzo protagonisti i ragazzi delle scuole del Municipio XII.

 

 

A quattro mesi di distanza dalla chiusura dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Londra, lo spirito sportivo, inteso nella sua accezione più genuina e decoubertiniana, è tornata in campo nel Municipio XII. Venerdì 11 gennaio, alle ore 10, presso il Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito sito in via degli Arditi 1, si è tenuta la cerimonia d’inaugurazione della seconda edizione delle Municipiadi, una manifestazione che vedrà avvicendarsi una fitta serie di iniziative che si concluderanno nel mese di marzo. 

Le scuole aderenti alla manifestazione sono, nello specifico, gli Istituti comprensivi Padre Romualdo Formato, Pallavicini, Frignani, Laurentina 710 e Orsa Maggiore. Tutti gli appuntamenti si svolgono all’interno delle scuole, fatta eccezione per quelli previsti nei centri equestri. 

Dopo il brillante esordio dello scorso anno l’appuntamento, promosso dal Presidente del Municipio XII, Pasquale Calzetta, e dalla Commissione municipale allo Sport, presieduta da Pietrangelo Massaro, vede, in questi giorni, nuovamente coinvolte le giovani leve del Municipio, sempre pronte a scatenarsi in una competizione all’insegna del divertimento e della partecipazione collettiva.

Gino Alleori, Presidente Commissione Scuola del Municipio XII, ci ha spiegato meglio la natura di questa innovativa competizione: “La manifestazione, dopo il successo di partecipazione dell’anno scorso da parte delle scuole e delle associazioni sportive del territorio, vede coinvolti, in questi giorni, i ragazzi delle quarte e quinte elementari e delle scuole medie del nostro Municipio. Nel corso dell’evento viene dato ampio spazio agli sport cosiddetti ‘minori’, dalla scherma al karate, dall’hockey allo skateboard”. Campo aperto, dunque, all’ampio universo sportivo, e i più piccoli avranno così la possibilità, per esempio, di vivere l’emozionante “battesimo della sella”, salendo per la prima volta sul dorso di un pony. Un evento di simile portata non poteva essere realizzato senza la necessaria collaborazione di chi educa i ragazzi ai valori civili e sportivi, come afferma Alleori: “Ringrazio le scuole e le associazioni sportive del territorio per la loro collaborazione e partecipazione alla seconda edizione dell’evento. Lo stesso ringraziamento deve essere esteso anche a tutti i dirigenti scolastici, insegnanti, funzionari educativi, genitori e ragazzi che hanno sempre collaborato e partecipato alle iniziative proposte dal Municipio XII con entusiasmo. Nonostante ristrettezze e difficoltà economiche che stiamo vivendo nel nostro Paese, grazie alla collaborazione dei genitori, della scuola e delle istituzioni, si riesce sempre a mantenere il livello alto. Inoltre – ha concluso Alleori – lo sport è importante non solo dal punto di vista fisico, ma è anche educativo. I ragazzi, infatti, attraverso la socializzazione, si trovano ad affrontare il rispetto delle regole e dell’avversario, fattori indispensabili anche nella vita di tutti i giorni”. Che i tedofori tornino ad accendere la fiaccola, all’Eur, come a Londra, il mito di Olimpia continua a vivere. 

Simone Dell’Unto