Home Municipi Municipio IX

Si riorganizza la Street Art a Vallerano

SHARE
murolibero02-300x224

Accolta la richiesta per ampliare il progetto Urban Act con una Hall of Fame nel quadrante

 

URBAN ACT – è un progetto di Roma Capitale che ha preso il via nel 2012 con l’intento di migliorare il decoro delle nostre strade vincolando alcuni muri della città alla possibilità per writers e street artist di sbizzarrirsi nelle lo opere. Gli spazi messi a disposizione, questi ‘muri legali’, si dividono fra ‘muri liberi’, dove i writers potranno alternarsi cambiando il soggetto dipinto anche tutti i giorni; e ‘Hall of Fame’, dove gli artisti dovranno inviare un bozzetto del progetto e potranno usufruire dello spazio assegnato per 90 giorni.

LA RIORGANIZZAZIONE A VALLERANO – è in questa differenza tra muri liberi e hall of fame che si inserisce la richiesta ufficiale del Cdq Vallerano al Municipio IX: “Con l’approvazione di una Memoria di Giunta che contiene una richiesta ufficiale del Municipio IX, i cittadini di Vallerano, dopo quasi due anni di richieste, trovano finalmente un accoglimento ufficiale delle loro proposte per la trasformazione del “Progetto Urban Act” da “Muro libero” ad “Hall of fame” – dichiara in un nota Alessio Stazi, Vice Presidente del Municipio IX – I residenti di Vallerano hanno più volte rappresentato presso il Municipio, con lettere indirizzate alla precedente Amministrazione, come di recente all’attuale, la volontà di evolvere il “Progetto Urban Act” dal modello del “muro libero” al modello “Hall of fame”, ovvero passare alla produzione di veri e propri disegni artistici da parte di esponenti della Street Art”.

UNA RISPOSTA AL DEGRADO – il tentativo è quello di limitare l’imbrattamento delle strade del quartiere: “Ho incontrato il Cdq Vallerano ed alcuni residenti che – prosegue il Vice Presidente – hanno evidenziato come nelle loro strade la presenza di scritte spontanee e/o imbrattanti è sempre stata esigua e che dall’inizio del progetto c’è stato purtroppo un incremento incontrollato di scritte spontanee che hanno invaso alcuni muri oltre gli spazi consentiti, anche con la comparsa di scritte offensive in alcuni casi e problematiche di decoro per l’abbandono di bombolette di vernice spray in strada”.

RIQUALIFICARE CON LA STREET ART – Una decisione questa che si inserisce bene nel percorso di riqualificazione dei territori attraverso l’arte di strada iniziato in molti quadranti della città: “Il lavoro svolto in commissione ed in consiglio inizia a prendere piede nel territorio” – dichiara il Consigliere Pd al Municipio IX, Manuel Gagliardi – Con l’approvazione della risoluzione riguardante la street-art abbiamo ricevuto molte proposte di collaborazione. Ora poter intervenire anche a Vallerano , grazie ad un percorso condiviso con i cittadini, per migliorare il quartiere usando l’arte è una grande vittoria”. Posizione sposata anche dal Vice Presidente Stazi, che propone anche una maggiore collaborazione con i cittadini nell’organizzazione di questi progetti: “Il Municipio IX, come dimostra anche il lavoro del Consigliere Gagliardi, crede che la street art possa essere un’importante opportunità di riqualificazione urbana – afferma Stazi – e per questo abbiamo ritenuto che il “Progetto Urban Act” debba essere riorganizzato in collaborazione con il territorio. Nel dettagli con il Municipio IX ha chiesto di considerare la necessità di: installare delle targhe delimitanti le aree individuate dal progetto, curare lo smaltimento dei materiali di risulta dell’attività dei writers, ma soprattutto, di recepire la necessità di riorganizzare l’applicazione del progetto Urban Act nel senso di una evoluzione del progetto dal modello del “muro libero” al modello “Hall of fame”, ovvero con la realizzazione di disegni artistici da parte di esponenti della Street Art”.

Leonardo Mancini