Home Municipi Municipio IX

Spinaceto: intervento straordinario della Polizia di Stato

SHARE

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa pervenutoci dal commissariato di Polizia di Stato sezionale “Spinaceto”, che racconta i dettagli di un pattuglione effettuato qualche giorno fa.

In data 27 maggio 2010 è stato effettuato un pattuglione straordinario da parte di questo Commissariato finalizzato all’abusivismo commerciale, agli irregolari con le norme sul soggiorno, allo sfruttamento di minori e disabili nell’accattonaggio, allo sfruttamento della prostituzione. Nel corso del servizio questo Commissariato ha proceduto al controllo di nr. 20 cittadini comunitari ed extracomunitari, tutti accompagnati per la procedura di identificazione presso il Gabinetto di Polizia Scientifica, inoltre, gli extracomunitari nel numero di 7 sono stati deferiti alla Magistratura in violazione all’art. 6 delle legge 286/98 in quanto sprovvisti di documenti sulla propria identità e consegnati all’ufficio immigrazione per le procedure di competenza.

Nella circostanza è stata battuta tutta la zona di territorio del 12° Municipio di competenza giurisdizionale, con particolare riguardo soprattutto alle baracche abusive costruite come riparo da parte dei cittadini extracomunitari, molti dei quali vivono di espedienti. Le finalità del servizio sono state estese anche in relazione ai furti ed alle rapine che sono stati perpetrati nelle ville del comprensorio di Valleranno ed in altri quartieri e a tal proposito, durante il controllo delle persone succitate è stato anche controllata e perquisita la baraccopoli creata nella vegetazione in via Alvaro del Portillo fronte entrata Ospedale Campus BioMedico.

La perquisizione eseguita ha dato modo di rinvenire, occultati in uno zaino: nr. 11 telefoni cellulari di varie marche, nr. 6 orologi da polso di varie marche di diverso metallo, nr. 7 collane da donna di diverso tipo e metallo, nr 2 collier con pietre incastonate, nr. 8 bracciali da donna
di vario tipo e metallo, nr, 17 orecchini di vario tipo e formato, nr. 12 portagioie in metallo grigio (verosilmente argento), altri monili nonché 1 tuta dei Vigili del Fuoco, 1 alamaro della Polizia di Stato ed una cassetta contenente attrezzi atti allo scasso.

Tutto materiale del quale non è stata fornita notizia sulla provenienza, sicuramente illecita.

In relazione al rinvenimento di quanto sopra elencato è stato denunciato all’A.G. per l’ipotesi di reato di ricettazione uno dei fermati; PAZAROV Vasil Yanko nato il 26/03/1968 in Bulgaria  e sono in corso indagini per verificarne la provenienza e la proprietà.