Home Notizie Città Metropolitana

Tir su Via Ardeativa: si va verso l’installazione delle telecamere

In vista la soluzione per assicurare il rispetto dei divieti di transito ai Tir

SHARE

IL DIVIETO DI TRANSITO – Sono passati sei anni da quando per la prima volta si iniziato a parlare del divieto di transito per i mezzi pesanti su via Ardeatina. Una misura necessaria per limitare la pericolosità del tratto che interessa alcuni centri abitati (dal Divino Amore fino a Falcognana) e anche utile a preservare l’integrità del ponticello ferroviario della Falcognana, più volte colpito da mezzi troppo alti.

CARTELLI E CONTROLLI – In più occasioni gli uomini della Polizia Locale hanno operato per limitare il fenomeno di trasgressione dei divieti, sia con l’installazione di numerosi cartelli, spesso abbattuti o fatti letteralmente sparire, oppure con controlli serrati sul territorio. Purtroppo nessuna di queste iniziative sembra essere bastata e il passaggio dei mezzi pesanti è continuato indisturbato.

LE TELECAMERE – Ora però si potrebbe arrivare ad una vera e propria svolta nel contrasto a questo fenomeno. A dare notizia della possibilità che nei prossimi mesi si arrivi all’installazione delle telecamere, sono gli esponenti di Fdi Fabrizio Ghera, Presidente della Commissione Lavori Pubblici della Città Metropolitana di Roma, Andrea De Priamo Consigliere dell’Assemblea Capitolina e Massimiliano De Juliis, Vice Presidente del Consiglio al Municipio IX.

​DA FDI – “Dopo 6 anni di battaglie ​per far rispettare il divieto del transito dei TIR su Via Ardeatina, dal Santuario del Divino Amore a Falcognana, si intravede finalmente la fine del tunnel – spiegano da Fdi – Dopo aver portato in ogni sede istituzionale gli atti, ed in ultimo nella Commissione Lavori Pubblici del 26 Maggio scorso alla presenza del Dirigente della Viabilità Sud Ing. Di Biagio che ringraziamo per la professionalità, la Città Metropolitana sta procedendo alle verifiche tecniche ed economiche al fine di installare le tanto attese telecamere, uniche in grado di ripristinare legalità e sicurezza su questa importante arteria”.

I TEMPI – I tempi per l’installazione al momento non possono essere previsti con certezza. In primis verrà uno studio di fattibilità, con il reperimento dei fondi necessari all’intervento. Successivamente si dovrà procedere all’installazione. La speranza è che questo nuovo sistema non faccia la fine dei tanti cartelli stradali installati nel corso degli anni.

LeMa