Home Municipi Municipio IX

Toponimi, Municipio IX: prosegue il sit-in in Campidoglio

SHARE
toponimi 9

Lepidini (PD): “Da qui non me ne vado. Tronca firmi i toponimi”

IL SIT-IN IN CAMPIDOGLIO – Resta alta l’attenzione sulla vicenda che ha interessato alcuni toponimi della Capitale. Manca una firma, in questo caso quella del Commissario Tronca, per permette le riqualificazioni tanto attese in alcuni quadranti periferici. In Municipio IX ad interessarsi di questa vicenda è il consigliere uscente e candidato Pd, Alessandro Lepidini, che questa mattina si è recato in sit-in davanti al Campidoglio proprio per richiedere l’apposizione della tanto agognata firma: “Senza la firma non me ne vado”, ha scritto Lepidini in una nota. 

OLTRE I POTERI DEL COMMISSARIO – I due toponimi in questione, entrambi ricadenti nel Municipio IX, sono quello di Santa Fumia e quello di Via Ardeatina-Villa Balbotti. “In pratica – spiega Lepidini – è necessario adottare i piani di recupero di due centri abitati che aspettano da tempo l’approvazione delle opere di urbanizzazione, quali strade, illuminazione pubblica, scuole e servizi”. Il problema, a quanto riferito dal Gabinetto del Commissario e dal Prefetto Ugo Taucer, è che la firma di tale atto esulerebbe dai poteri concessi alla gestione commissariale. “Questa interpretazione – puntualizza Lepidini – urta con il decreto di conferimento dei poteri del presidente della Repubblica al commissario”.

IL SIT-IN PROSEGUE – Nonostante questo impedimento, sarebbe stata annunciata una nuova riunione in cui sarà analizzata anche la vicenda dei toponimi. Purtroppo, a quanto pare, i margini per risolvere positivamente la questione sarebbero minimi: “Il Municipio – rilancia Lepidini – ha indicato più volte questa urgenza come priorità politica e il primo febbraio lo stesso Taucer ci aveva rassicurato sull’approvazione dei toponimi. Per queste ragioni – conclude il consigliere dem – ho deciso di non lasciare il Campidoglio finchè non saranno firmate le delibere, perchè la motivazione fornita è del tutto priva di fondamento”.

LeMa