Home Municipi Municipio IX

Vigna Murata: cittadini esasperati da episodi di criminalità

SHARE
insediamento abusivo vigna murata

Furti, rovistaggio e accampamenti abusivi, chiesto un presidio delle forze di polizia

FURTI E ATTI VANDALICI – I quartieri sull’asse di Vigna Murata da parecchi mesi registrano un peggioramento delle condizioni di sicurezza. A parlarne in primo luogo sono i tanti cittadini che quotidianamente pubblicano sui social network foto e segnalazioni di furti o atti vandalici. È la Presidente del CdQ Vigna Murata, Carla Canale, a fornirci il testo dell’esposto inviato quest’oggi alle autorità. Nel testo si denuncia “la preoccupante escalation di criminalità all’interno del quartiere caratterizzato da continui episodi di furto con scasso in supermercati – l’ultimo a fine febbraio – e furti in appartamenti, di autovetture e di ruote, oramai con una frequenza giornaliera”. L’ultimo episodio, aggiunge Carla Canale, questa notte ai danni di una automobile in via Foster. 

INSEDIAMENTI ABUSIVI – Altro tema riguarda piccoli furti nei supermercati e il rovistaggio nei bidoncini della differenziata, “effettuati – seguitano dal CdQ – da persone senza fissa dimora localizzati in accampamenti abusivi nelle aree verdi prospicenti al quartiere”. Nell’esposto del CdQ vengono citati questi insediamenti segnalati da tempo: Lungo via della Cecchignola, nell’area del Fosso della Cecchignola, nell’area di Tor Carbone all’interno dell’ex Dazio e nella ex scuola di Tor Carbone. “Dopo tre anni in cui non si è effettuato nessuno sgombero dei luoghi indicati nonostante le continue segnalazioni, i cittadini sono esasperati e si sentono abbandonati – seguita l’esposto – posto che il quartiere in gran parte è composto da persone anziane e come tali soggetti deboli maggiormente aggredibili, che non si sentono più liberi di girare a casa loro”.

LE RICHIESTE – La richiesta dei cittadini è semplice, oltre che datata: “Si chiede in particolare il posizionamento di una stazione mobile dei Carabinieri o della Polizia di Stato, anche mobile, ed inoltre una maggiore presenza di pattugliamento”.

LeMa