Home Municipi Municipio VIII

Asilo Chicco di Grano: montano le polemiche sulla cancellazione delle feste del papà e della mamma

La decisione dell’istituto di rimpiazzare le due festività con una giornata dedicata alla famiglia

SHARE
home asilo

MUNICIPIO VIII – Si rinuncia alle feste della mamma e del papà in favore di una più includente ‘festa della famiglia’. È questa la decisione presa dall’Asilo Chicco di Grano nel quartiere di Roma 70 in Municipio VIII. L’iniziativa è stata presa dopo le proteste di una coppia omogenitoriale, con la scuola che ha deciso di organizzare una giornata di attività e laboratori aperti a tutte le famiglie. Un evento, si legge nella comunicazione della Scuola: “Rispettoso delle trasformazioni sociali e culturali in atto nella nostra società, secondo i principi di uguaglianza e pari opportunità”.

LE CRITICHE – Come in altre occasioni simili non sono mancate le critiche alla decisione. Questa sembra essere stata appoggiata anche dal Municipio VIII, al momento sotto il commissariamento del Campidoglio. “Ecco l’ultimo delirio del M5S: l’abolizione della festa della mamma e del papà in un asilo comunale di Roma perché feste ideologiche e divisive – scrive su Facebook la leader di Fdi Giorgia Meloni –  Stop alla propaganda e alle strumentalizzazioni sulla pelle dei bambini: difendiamo i nostri figli”.

SI DISCRIMINA PER NON DISCRIMINARE – Gli esponenti forzisti hanno criticato con forza questa iniziativa: “Siamo alle solite, purtroppo – ha commentato il senatore Fi Francesco Battistoni – Per garantire la legittima libertà di ognuno finiamo per discriminare altri”. E ancora: “Si discrimina per non discriminare – aggiunge il vice coordinatore romano Simone Foglio – gli asili e le scuole in genere devono tornare ad essere luoghi deputati alla crescita e alla formazione dei cittadini di domani. Basta strumentalizzazioni e propaganda”.