Home Municipi Municipio VIII

Brigata Garbatella lancia un appello: aiutateci a ripulire i parchi

SHARE
brigatagarbatella

Molti gli interventi di pulizia già effettuati dal gruppo territoriale di Protezione Civile

L’ESPERIENZA – è iniziata per caso a fine settembre al Parco Nobel, come ci racconta Cristiano Bartolomei della Brigata Garbatella: “Dovevamo presentate una iniziativa in quel parco ma siamo resi conto dello stato in cui versava e abbiamo deciso di ripulirlo. Da quella prima pulizia generale abbiamo preso spunto per iniziare una campagna che ci ha portato a toccare molti altri parchi”. Le pulizie del gruppo di Protezione Civile hanno già interessato il Parco Giovannipoli, il Parco Garbatella e quello di via Pullino: “Presto – seguita Cristiano – ci sposteremo anche su viale Marconi e al Parco Cavallo Pazzo”.

 

NON UNA SEMPLICE PULIZIA – Quello che i volontari sperano di ottenere da questo tipo di interventi, oltre al ripristino del decoro nei nostri spazi verdi, è anche una rinnovata coscienza dei beni comuni da parte della cittadinanza: “Speriamo che i cittadini si accorgano dei beni che hanno sotto casa – seguita Cristiano Bartolomei – In troppi fanno un ragionamento molto semplice e condivisibile: io pago le tasse e pretendo un servizio, quando non viene portato avanti faccio le mie lamentele. Questo è sacrosanto, ma ci sono momenti in cui bisogna tirarsi su le maniche ed impegnarsi in prima persona”.

L’APPELLO – Dai parchi ripuliti sono state portate via cartacce, lattine e ogni altro tipo di rifiuto: “Fa impressione pensare che solo nel Parco Pullino abbiamo portato via oltre cinquecento bottiglie di birra – spiegano dalla Brigata Garbatella – Alle volte bisogna agire prima ancora di arrivare alla vera emergenza. Una pulizia costante e il controllo da parte dei cittadini può evitare che si arrivi ad un punto di degrado tale dal quale è difficile e troppo oneroso tornare indietro”. Soprattutto se si pensa alle difficoltà economiche in cui versano le casse di Roma Capitale. “Noi non vogliamo sostituirci all’Ama o agli altri organi preposti a questo tipo di interventi, ma vogliamo ugualmente lanciare un appello alla cittadinanza – conclude Cristiano Bartolomei – noi ci mettiamo il materiale, le competenze e la professionalità dei nostri volontari, venite a darci una mano”.

Leonardo Mancini

SHARE