Home Municipi Municipio VIII

Cartellonistica: nel Municipio VIII presto la mappatura

SHARE
cartelloneserafico

Per il Delegato alla Sicurezza Gasperini è la priorità per combattere l’abusivismo

 

SI RIAPRE LA STAGIONE – della lotta all’abusivismo nel campo della cartellonistica pubblicitaria. A renderlo noto sono il Consigliere e Delegato alla Sicurezza del Municipio VIII, Luca Gasperini e il Capogruppo del PD municipale, Federico Raccio: “Bisogna intraprendere un azione che dia risposte immediate sul territorio”. Nei prossimi mesi, fanno sapere, si porterà avanti una mappatura della cartellonistica presente sul territorio municipale, in stretta collaborazione con l’Assessorato competente.

L’OCCASIONE – per il rilancio è la richiesta protocollata dal Delegato Gasperini, per dei controlli sull’impianto ‘presumibilmente abusivo’ in via del Serefico, all’angolo con via Padre Lais. Il cartellone, molto vicino alla carreggiata e di grandi dimensioni, al momento sarebbe oggetto di alcuni accertamenti.

ANCORA UNA VOLTA – è l’ampiezza del territorio, e la centralità dei controlli a rendere difficile il contrasto all’abusivismo. La ricetta migliore, a detta del Consigliere Gasperini, sarebbe quindi la partecipazione ed il decentramento: “La mappatura degli impianti e le segnalazioni dei cittadini saranno la ricetta giusta alla lotta ai cartelloni abusivi presenti nel nostro Municipio – seguita – Decentrare alcune procedure renderebbe le operazione più semplici e rapide”.

LA LOTTA ALL’ABUSIVISMO – pubblicitario passa ancora una volta passa attraverso il decentramento delle competenze, soprattutto per l’individuazione dei piani di localizzazione degli impianti. Conferendo ai Municipi questo onere, si potrebbe migliorare la disseminazione degli impianti, oltre a facilitare il controllo sulle trasgressioni.

RESPONSABILE DEL DECORO – Non si può tralasciare il fatto che uno degli emendamenti alle linee programmatiche della nuova Amministrazione Catarci, riguardava proprio l’istituzione del ‘Responsabile del Decoro Urbano’, che si sarebbe dovuto occupare di recepire le segnalazioni della cittadinanza anche su queste tematiche. Questa figura, richiesta da un emendamento dei Consiglieri del Movimento 5 Stelle, nonostante sia stata salutata positivamente anche dal Presidente Catarci, ancora non è stata formalmente istituita.

Leonardo Mancini