Home Municipi Municipio VIII

Chiude il Santa Lucia

SHARE

La Direzione della Fondazione Santa Lucia, dopo i ripetuti allarmi lanciati nei mesi scorsi, ha comunicato che il prossimo 31 dicembre sarà costretta a sospendere il servizio di riabilitazione extraospedaliera, con oltre 350 pazienti di cui 200 bambini.

La stessa Fondazione ha rinnovato la richiesta di avere entro l’anno quasi 8 milioni di euro per le prestazioni eseguite fino ad oggi e almeno 20 milioni, sui 99 totali attesi, a rimborso del pregresso 2005-2010. Le cause che stanno portando al collasso una struttura di eccellenza nazionale nel campo della riabilitazione sono note: c’è ormai un’insostenibile posizione di debito verso personale, Inps, banche e fornitori, accumulato a causa del credito di vaste dimensioni accumulato nei confronti della Regione Lazio.
La Presidente Polverini ha firmato accordi che non ha mantenuto ed ha dimostrato nei fatti una grave noncuranza nei confronti del Santa Lucia, mentre disponeva regali al Campus Biomedico dell’Opus Dei ed a altri privati. Le parole ormai stanno a zero, come le firme sotto documenti rivelatasi carta straccia: si sta portando alla chiusura il Santa Lucia, dopo aver inflitto una lunga agonia ed aver erogato pagamenti disponibili a malapena per gli stipendi dei dipendenti solo a seguito delle costanti mobilitazioni, solo su pressione, mai in stato di normalità. Alle ulteriori iniziative che pazienti, famiglie, personale, sindacati e Direzione programmeranno nei prossimi giorni si unirà il territorio, sgomento di fronte a tanta irresponsabilità e tanta arroganza esibita dalla Presaidente Polverini e dalla sua Giunta.

Ricevuto e pubblicato da Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI