Home Municipi Municipio VIII

Corsi di Disostruzione: per il M5S non sono completi

SHARE
Disostruzione2

Riguardano gli asili nido del Municipio VIII, ma non comprendono le materne

 

LA PROPOSTA ORIGINARIA – Dopo l’avvio dei corsi sulle manovre di disostruzione pediatrica negli asili nido del territorio municipale, sono i consiglieri del M5S a prendere la parola, chiedendo maggiore completezza nel’intervento. L’idea dei corsi proviene da una proposta di mozione presentata proprio dal Movimento nel settembre scorso: “Questi corsi,ovviamente gratuiti, dovevano essere destinati a tutti i genitori dei bambini che frequentano gli Asili Nido e le Scuole Materne del Municipio VIII. Per la realizzazione di questo progetto – spiegano in una nota i Consiglieri Penta-stellati, Carlo Cafarotti e Valentina Vivarelli – la mozione prevedeva il coinvolgimento di Associazioni abilitate disposte a collaborare a titolo gratuito”. Dale documento, come ricordano i consiglieri è stata approvata ad unanimità dal Consiglio del Municipio VIII il 23 settembre scorso.

SUI CORSI PARTITI – nei giorni scorsi il M5S ha non poche perplessità: “Purtroppo la nostra idea originale non è stata realizzata come si doveva, e sono rimasti completamente esclusi tutti i genitori dei bambini che frequentano le Scuole Materne del nostro Municipio – non inclusi in questa prima tornata di corsi proposti dal Municipio in collaborazione con i gruppi locali di Protezione Civile – Si tratta di un numero molto elevato di genitori a cui il Municipio, per volontà o distrazione, non ha voluto dare l’opportunità di apprendere semplici, ma efficaci operazioni che, in caso di necessità, ovvero nei primi momenti di soffocamento ed in attesa dell’arrivo del 118, possono davvero fare la differenza”.

LE LACUNE – secondo il M5S non si limiterebbero a questo, dato che non sarebbe stato presentato nessun progetto: “Non si è voluto inoltre nemmeno presentare il progetto, forse perché evidentemente incompleto – seguitano – L’atto votato dal Consiglio municipale infatti chiedeva un incontro aperto al pubblico volto soprattutto a sensibilizzare genitori e cittadini sull’importanza della conoscenza di questemanovre salvavita di primo soccorso”. 

 

L’INTERROGAZIONE – Dopo questa analisi il 9 maggio il M5S ha presentato al Presidente del Municipio VIII, Andrea Catarci e agli assessori municipali, Angelucci e Marotta, un’interrogazione “per approfondire la cause che hanno portato all’esclusione da questi corsi di tutte le nostre Scuole Materne, frequentate da bambini dai 3 ai 5 anni, ovvero ancora all’interno di una categoria fortemente a rischio per questo tipo di problematiche. In attesa di una risposta – concludono – che ci auguriamo non tardi a giungere, il Movimento 5 Stelle del Municipio VIII chiederà nuovamente e con forza a questa maggioranza che il progetto riparta a settembre col coinvolgimento di un numero maggiore di Associazioni e senza escludere nessuno”, speranza già manifestata da tutti gli assessorati municipali coinvolti.

Leonardo Mancini