Home Municipi Municipio VIII

Cosa ne sara’ di piazza dei Navigatori? Dopo anni di stallo e’ tempo di risposte dalle Istituzioni

SHARE

Ancora incertezze sulla riqualificazione dell’area. Garbatella e Tor Marancia in attesa, mentre la mobilità rischia di diventare un problema.

Un complesso immobiliare facente parte di un più ampio progetto di riqualificazione urbana che trova il suo centro proprio nel riassetto di piazza dei Navigatori. Un complesso che ospiterà un centro polifunzionale, direzionale e commerciale con annessi parcheggi interrati e a raso. Una piazza ad uso pubblico ed aree verdi che arricchiranno ulteriormente la zona. Questo è quanto riporta il sito internet della società, vincitrice del concorso pubblico, che sta realizzando l’opera.
Il discorso della riqualificazione di piazza dei Navigatori parte negli anni ‘90 con una delibera che prevedeva la realizzazione di 90.000 metri cubi di nuovi edifici ad uso civile e per servizi. Tale cubatura poteva essere elevata a 150.000 metri cubi a condizione che fosse realizzato un sottopasso sulla C. Colombo per migliorare la circolazione e ridare continuità ai quartieri di Garbatella e Tor Marancia. Nell’ottobre del 2002 il Comune ha approvato una nuova delibera che prevedeva i 150.000 metri cubi senza vincolarli alla realizzazione di alcun sottopasso. Essa “contraddiceva palesemente la volontà dei cittadini che, per far approvare la prima delibera, avevano raccolto 10.000 firme” riporta il sito internet del WWF Gruppo Attivo Roma XI.
Nel 2003 il WWF, alcuni comitati di cittadini ed altre associazioni hanno presentato le proprie osservazioni al progetto battendosi per la tutela dei loro diritti e per la salvaguardia dell’area. Nei vari punti si chiedeva di ridurre l’indice di edificazione, di tutelare dall’inquinamento acustico e dell’aria i residenti, di realizzare un piano dettagliato sulla viabilità finalizzato a diminuire i fluissi veicolari, di rivalutare il progetto di interramento della C. Colombo e di potenziare l’area dei parcheggi.
L’assessore all’Urbanistica di Roma Capitale Marco Corsini sostiene che “ad oggi gli uffici stanno studiando la situazione ottimale per le modifiche delle opere di urbanizzazione previste nella convenzione originaria. Questa soluzione avrà lo scopo di privilegiare gli aspetti relativi alla mobilità sollevati dal Dipartimento Mobilità e dal Municipio XI. Il costo complessivo dell’intervento è di 22 milioni di euro”.
“La proposta avanzata da Roma Capitale è quella di una soluzione a raso della viabilità – riferisce Alberto Attanasio, Vicepresidente del Municipio Roma XI – Il Municipio, non essendo d’accordo con questa soluzione, ha espresso parere negativo in conferenza di servizi e, allo stesso tempo, ha intrapreso un lavoro di discussione con i comitati di quartiere e le associazioni ambientaliste con le quali, dopo aver raggiunto un accordo, ha firmato un protocollo d’intesa preliminare. L’accordo raggiunto con la relativa proposta della realizzazione dei sottopassi è stato inviato agli uffici di Roma Capitale. Siamo in attesa di una risposta – conclude Attanasio – che ci auguriamo sia positiva, così da venire incontro alle richieste dei cittadini del Municipio XI”.
Al contrario, sostiene il lavoro svolto dall’assessorato all’Urbanistica comunale Simone Foglio, Consigliere Pdl del Municipio XI: “L’assessorato comunale guidato da Corsini sta affrontando e valutando la situazione tenendo presente l’elemento fondamentale del reperimento delle risorse che andranno a migliorare il quartiere così com’era nelle premesse del progetto. Riqualificazione della zona, spazi comuni per i cittadini e il famoso sottopasso erano delle opere ipotizzate e progettate dalla nostra amministrazione che però deve fare i conti con quelli che sono gli impegni economici. Ci stiamo impegnando per conciliare l’interesse dei cittadini con delle difficoltà che vengono da lontano e in questo momento si acuiscono per via di una situazione economica non favorevole”.
“Per quanto concerne piazza dei Navigatori bisogna affermare che il cambio di giunta del governo di questa città non ha di certo favorito la realizzazione dell’opera – dichiara Claudio Mannarino (Pd), Delegato alle politiche ambientali e Presidente della commissione urbanistica del Municipio XI – Il progetto che prevede l’inserimento di 150.000 metri cubi nel territorio del Municipio, necessita di una nuova viabilità poiché va ad inserirsi in un punto di snodo importante della città di Roma. La Giunta Alemanno ha avanzato una proposta del tutto inadeguata per la viabilità. Inoltre – conclude Mannarino – credo sia da irresponsabili continuare i lavori senza aver trovato una soluzione, si rischierebbe di consegnare ai cittadini, ma soprattutto ai residenti della zona, un’opera che invece di riqualificare il territorio lo penalizza”.
Il Presidente del Cdq Roma Ardeatino, il Dott. Orazio De Lellis, interviene sull’argomento ribadendo con forza che “il comitato vuole che venga rispettato il piano di riqualificazione di piazza dei Navigatori come nel progetto presente in Municipio XI che prevede la sistemazione di tutti i giardini, l’area pedonale ed una serie di altri interventi. Il nostro comitato è però contrario al sottopasso perché destabilizzerebbe tutta l’area con dei lavori interminabili vista la massiccia presenza di reperti archeologici nel sottosuolo. Inoltre ci teniamo a tutelare alcune realtà ormai storiche del nostro quartiere come il mercato di frutta di via Luca Tarigo, il mercato di viale di Tor Marancia e altre attività commerciali messe in pericolo e che, al contrario, andrebbero inserite all’interno del progetto”.

Simone Brengola