Home Municipi Municipio VIII

Dalla Regione 2,5 milioni per le scuole del Municipio VIII

SHARE
scuola genericaRID

Sono otto le strutture interessate dagli interventi di manutenzione straordinaria

I FONDI – Con il piano di stanziamenti della Regione Lazio per le strutture scolastiche arriveranno al Municipio VIII ben 2,5 milioni di euro. Sono otto le strutture che beneficeranno degli interventi messi in campo grazie ai finanziamenti provenienti da un bando del 2013. “Entro dicembre arriva il finanziamento regionale per la messa in sicurezza e la prevenzione incendi degli istituti scolastici – annuncia il Presidente Catarci – Agli inizi del 2015 si prevede di avviare i primi lavori. È una boccata di ossigeno vera e propria, pure che le esigenze inevase accumulate negli anni sono davvero molte”.

LE STRUTTURE – Le strutture per le quali il Municipio ha presentato una progettualità sono otto, distribuite su tutto il territorio e scelte in base alle necessità di intervento. L’investimento maggiore, cioè 800.000 euro, è previsto sulla scuola Materna e Elementare di via Erminio Spalla a Roma70. Per la Media di via Alessandro Severo sono previsti 250.000 euro, mentre sono due gli interventi in via Berto con la Scuola Elementare e la Media, per le quali sono stati previsti rispettivamente 200 e 180mila euro. Interventi anche alla Materna ed Elementare di via Grottaperfetta 524, con uno stanziamento di 200.000euro. 320.000 euro vanno alla scuola Media di via Padre Semeria, mentre in via Benedetto Crode e in via Macigni Strozzi sono stati stanziati 200 e 350mila euro. Su questi istituti, oltre al lavoro dell’Assessorato, è stata presente anche la Commissione Scuola del Municipio VIII: “Aspettavamo queste risorse da mesi – spiega la Consigliera Pd e Presidente della Commissione, Floriana D’Elia – È un importante intervento per le nostre scuole e un grande segnale di sensibilità e attenzione della giunta Zingaretti a favore di un settore fondamentale come la scuola”.

DALL’ASSESSORATO – Questi fondi provengono da un bando del quale avevamo parlato anche in un nostro precedente articolo sulla situazione degli istituti scolastici del territorio. In quell’occasione l’Assessora municipale alla Scuola, Paola Angelucci, ci aveva spiegato la natura del bando e le difficoltà nell’assegnazione dei fondi: “Tutti gli otto progetti del bando che abbiamo presentato sono stati accettati e finanziati. Era tanto che aspettavamo questa assegnazione Grazie all’interlocuzione costante tra l’Assessorato e la Regione e poi tra gli Assessorati alla Scuola e Lavori Pubblici dei vari municipi, abbiamo chiesto con forza una risposta che tardava a venire”. Una risposta molto positiva, ottenuta anche grazie all’attenta progettazione messa in campo dagli uffici tecnici.

L’INIZIO DEI LAVORI – “Gli interventi più importanti andranno fatti a giugno – spiega l’Assessora Angelucci – Per le piccole manutenzioni non c’è problema, dovremmo essere pronti a gennaio”. In un momento come quello che sta vivendo la scuola, questi intervento possono significare un primo, piccolo, segnale di ripresa: “Grazie anche all’intervento dei territori nei confronti della Regione abbiamo rimesso l’edilizia scolastica al centro della politica – seguita Angelucci – In questo caso il contenitore fa il contenuto. Non è solo intervento strutturale, ma anche la possibilità di accogliere in maniera più serena i ragazzi, il personale e le famiglie. La manutenzione – conclude – è parte stessa della scuola e della didattica”.

Leonardo Mancini