Home Municipi Municipio VIII

Demolito il supermercato abusivo, di proprietà di Cavicchi, nel parco dell’Appia Antica

SHARE
DSC_1360

“E’ in corso di ultimazione la demolizione del supermercato abusivo di Via Appia Nuova 1280, all’interno del Parco dell’Appia Antica. A guidare le operazioni della task force contro l’abusivismo edilizio, voluta dal Municipio XI, c’è Massimo Miglio, insieme agli Uffici tecnici municipali” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI .

“Il supermercato si trovava nel cuore del Parco archeologico, con vista sui vicinissimi archi dell’acquedotto dei Quintili, all’interno dell’azienda agricola Cavicchi, nell’area adiacente al famoso ristorante “Pappa e ciccia”, anch’esso della medesima proprietà e nell’elenco delle realizzazioni illegali presenti nel parco. Da oggi, finalmente, dopo un lungo iter giudiziario conclusosi solo lo scorso agosto, lo scempio non c’è più. Si trattava di una struttura in ferro e acciaio su basamento in cemento armato, di 550 mq per una cubatura pari a 1700 metri cubi, fatta per ospitare i banchi del supermercato e tavoli all’aperto”.

“Quella di oggi è, sicuramente, la più imponente operazione antiabusivismo condotta recentemente nel Parco dell’Appia Antica – prosegue il Presidente Catarci -. Con essa si contribuisce a rafforzare il messaggio di “tolleranza zero” alle speculazioni e agli abusi edilizi nelle nostre aree di pregio, come già all’indomani delle demolizioni realizzate nella villa di proprietà dell’imprenditore Gaucci e nel parcheggio del gruppo Scarpellini. Ma oggi il Municipio XI è riuscito a fare qualcosa di più, attuando per la prima volta dopo decenni la norma relativa all’acquisizione e assicurando al patrimonio pubblico l’area oggetto dell’intervento abusivo, per un totale di circa 2.200 mq, con l’obiettivo di realizzare in loco, insieme alla Regione Lazio, un’area verde”.

“Ringraziando ancora per l’eccellente opera sinergica i nostri Uffici tecnici, la Soprintendenza Archeologica di Stato, l’Ente Parco, la Regione Lazio e i Guardia Parco e, ovviamente, Massimo Miglio, si esprime grande soddisfazione per quell’intesa interistituzionale che sta portando a risultati mai raggiunti prima nell’azione di tutela di un patrimonio unico al mondo come quello del Parco dell’Appia Antica – conclude Catarci. Unico assente, del tutto ingiustificato, il Comune di Roma, che per scelta della Giunta Alemanno e  dell’Assessore all’Urbanistica Corsini continua più ad ostacolare il lavoro del Municipio, competente ai sensi del Regolamento comunale in materia di contrasto dell’abusivismo edilizio, che a fornire la necessaria collaborazione istituzionale”.

Urloweb.com