Home Municipi Municipio VIII

Discarica Falcognana: molte domande dal Municipio VIII

SHARE
DSC 0312

Il Presidente Catarci vuole delle risposte sugli elementi tecnici e su quelli legati al contesto territoriale

DAL MUNICIPIO VIII – non si smette di chiedere spiegazioni in merito all’indicazione della discarica di fluf di Falcognana come erede di Malagrotta: “Malgrado l’intesa raggiunta tra il Ministero per l’Ambiente, la Regione Lazio, Roma Capitale e il Commissario straordinario circa la collocazione della discarica alla Falcognana, su Via Ardeatina, si reitera la richiesta a tutti gli attori istituzionali di un approfondimento di merito – ha dichiarato il Presidente del Municipio VIII, Andrea Catarci – Per chiudere una partita così complicata, malgrado le stringenti necessità, è infatti indispensabile valutare gli elementi tecnici insieme a quelli legati al contesto territoriale”.

 

DAL PUNTO DI VISTA TECNICO – sono molti i punti su cui i cittadini e le istituzioni del Municipio IX attendono chiarezza. A queste richieste si aggiunge anche il Presidente Catarci: “Non avendo il Municipio Roma VIII preso parte al tavolo, si chiede di conoscere esattamente quale è l’impatto ambientale previsto (anche in confronto all’impianto che li già esiste da una decina d’anni), quali sono le strutture collegate alla discarica che sorgeranno vicino ad essa, quali i tempi di inizio e fine attività, visto che la discarica è annunciata come provvisoria e non può diventare un’altra storia senza fine come Malagrotta.

E’ SUL CONTESTO TERRITORIALE – che la vera partita potrebbe giocarsi, anche in considerazione del fatto che nessuna delle domande poste fino ad ora ha avuto risposte soddisfacenti: “E’ opportuno che al confine di quell’Appia Antica che con i Fori deve andare a costituire il più grande Parco archeologico del mondo si collochi un impianto simile? – chiede il presidente Catarci – E’ ininfluente nella scelta il fatto che il sito stia all’interno di quel particolare agro romano rappresentato dal sistema delle Tenute limitrofe al Parco dell’Appia, tra cui la Falcognana, indicate unanimemente come aree da valorizzare? – e ancora –
Quello intorno a Via Ardeatina è un sistema della mobilità idoneo o si dovrà procedere a significativi cambiamenti di una strada particolare come la consolare Ardeatina?

NON MANCA PERO’ LA POLEMICA POLITICA – in relazione alla presenza di alcuni esponenti del centro destra romano alle manifestazioni organizzate dai cittadini: “Nel ricordare che il Municipio Roma VIII si è espresso per il no alla discarica alla Falcognana attraverso il proprio Consiglio municipale e nel sottolineare come non ci siano in campo solo le speculazioni ipocrite di noti esponenti del centro destra romano, ex Sindaco in testa, si ribadisce la necessità di risposte puntuali e non evasive sia su un piano tecnico che politico-culturale circa i punti menzionati, dirette tanto agli organi municipali che a rasserenare le giustificate paure dei cittadini” conclude Catarci.

Leonardo Mancini