Home Municipi Municipio VIII

Elezioni Municipio VIII: la data del voto e la questione del Referendum

SHARE

MUNICIPIO VIII – Resta ancora incerta la data precisa delle elezioni nei due municipi della Capitale commissariati. Il Municipio III e l’VIII, stando a quanto richiamato dal Prefetto Paola Basilone, dovrebbero tornare alle urne in una finestra temporale che va dal 15 aprile al 15 giugno, con l’ipotesi più plausibile del 3 giugno.

IL REFERENDUM – Stessa data del Referendum promosso dai Radicali per la messa a gara del servizio di trasporto pubblico nella Capitale. Proprio questa coincidenza delle tornate elettorali potrebbe portare ad uno slittamento. A parlarne sono Riccardo Magi e Alessandro Capriccioli, promotori del Referendum ‘Mobilitiamo Roma’. L’ipotesi di tenere le elezioni relative al 3° e all’8° Municipio il 3 giugno rappresenterebbero l’ennesima, surreale battuta d’arresto del referendum – spiegano – L’articolo 8, comma 4 del Testo Unico degli Enti Locali, infatti, stabilisce esplicitamente che i referendum comunali non possono avere luogo in coincidenza con operazioni elettorali provinciali, comunali e circoscrizionali”.

LO SLITTAMENTO – Puntare al 3 giugno per le elezioni dei due parlamentini porterebbe quindi allo slittamento della consultazione referendaria, questa volta in una finestra compresa tra ottobre e novembre prossimi. “Ci auguriamo che questo non avvenga – seguitano Magi e Capriccioli – e che la volontà dei cittadini, già penalizzata dalla decisione di non accorpare il referendum con le elezioni politiche e regionali, scelta che il TUEL non avrebbe precluso e che avrebbe permesso di tenere la consultazione già il 4 marzo, non venga nuovamente mortificata con un altro rinvio”.

LeMa