Home Municipi Municipio VIII

Fotovoltaico Municipio VIII: bando europeo per i finanziamenti

SHARE
fotovoltaicorid

Dai 5 Stelle la proposta di concorrere per i fondi europei, si uniscono maggioranza e opposizione

LA MOZIONE SUL FOTOVOLTAICO – Il 31 luglio scorso il Consiglio del Municipio VIII ha approvato la mozione presentata dal Consigliere della Lista Marchini, Nicola Cefali, che prevede l’impegno per il Municipio di dotare di impianti fotovoltaici le strutture e gli edifici pubblici che insistono sul suo territorio. 

I FONDI – Il tentativo di migliorare l’efficienza energetica, soprattutto per gli edifici pubblici, oltre ad essere una delle linee programmatiche di tutti i livelli di governo, è anche una lodabile iniziativa dal punto di vista politico. Se non fosse per le difficoltà economiche nella realizzazione di questo tipo di interventi. È proprio questo lo scoglio su cui rischia di infrangersi la mozione presentata dal consigliere Cefali, ma non tutto sembra essere perduto.

FINANZIAMENTI EUROPEI – nella giornata di ieri il gruppo municipale del Movimento 5 Stelle ha presentato in Commissione Lavori Pubblici un documento che darebbe nuova linfa vitale alla mozione sul fotovoltaico della Lista Marchini. “Grazie alla rete e alle segnalazioni degli attivisti, abbiamo trovato un bando europeo per il finanziamento di interventi di riduzione impatto ambientale ed energie rinnovabili, dunque che comprende anche i lavori riguardanti il fotovoltaico – informa Carlo Cafarotti, capogruppo 5 Stelle al Municipio VIII – il documento che abbiamo presentato ha riscosso grande successo ed è stato firmato dai commissari di ogni schieramento – conclude il consigliere pentastellato – Sono fiero che noi del Movimento siamo i primi firmatari, nonché gli autori del documento”.

IL BANDO – in questione è stato presentato il 27 luglio scorso e riguarda l’efficienza energetica ed energia da fonti rinnovabili (POR FESR Lazio 2007/2013). La partecipazione al bando sarebbe di competenza del Comune di Roma Capitale, anche per quanto riguarda gli edifici del governo di prossimità. In questo modo con il documento presentato in commissione si impegna l’assessore Paola Angelucci a garantire la presentazione di tutta la documentazione necessaria alla partecipazione, ma anche a mantenere i rapporti con il Comune per assicurarsi la prosecuzione dell’iter.

Leonardo Mancini