Home Municipi Municipio VIII

Garbatella 2020: per il centenario si sogna una città a misura di bambino

Partono le iniziative nelle scuole del Municipio VIII legate al centenario della Garbatella. Si parla di sicurezza stradale, riappropriazione degli spazi e autonomia dei più piccoli

SHARE

LA SCUOLA AL CENTRO DEL QUARTIERE

Sono partite ieri e proseguiranno fino al 18 ottobre una serie di iniziative nelle scuole del Municipio VIII con l’intento di ribadire la centralità del luogo dell’istruzione, anche all’interno del lungo avvicinamento al centenario del quartiere Garbatella. “Garbatella 100 sarà per questo Municipio un programma collettivo che ha come motore la scuola – ha sottolineato l’assessora municipale Francesca Vetrugno – una collettività che rivendica la propria identità guardando al futuro, perché un’altra Roma è possibile”.

UNA CITTÀ A MISURA DI BAMBINO

Si è partiti con due iniziative che hanno già riscosso molto interesse tra i cittadini incuriositi da alcune scritte apparse sui marciapiedi del quartiere. La prima denominata ‘vado a scuola giocando’ ripercorre i passi già tracciati da una iniziativa di qualche mese fa, che aveva portato sulle strade del territorio delle ‘campane’ il tradizionale gioco per bambini. Con questa campagna di comunicazione, legata alla riappropriazione degli spazi pubblici, si punta alla costruzione di una città e di servizi veramente a misura di bambino.

LA SICUREZZA STRADALE E L’AUTONOMIA

Contemporaneamente sono state anche dipinte delle scritte in prossimità delle strisce pedonali che recitano “guarda a destra e sinistra prima di attraversare”. Particolare attenzione è stata posta agli attraversamenti in prossimità delle scuole, un’azione finalizzata alla costruzione dell’autonomia dei piccoli cittadini e delle piccole cittadine nel percorso casa-scuola.

DALL’AMBIENTE ALL’ARTE PASSANDO PER LA LETTURA

Altre iniziative verranno portate avanti nei prossimi giorni legate ad una campagna di informazione sui servizi municipali dedicati ai più piccoli, al contrasto all’uso della plastica (con la consegna di borracce riutilizzabili), per la Settimana della Terra e per quella della Protezione Civile. Non mancheranno le iniziative artistiche con ‘Murales per le scuole’ e quelle dedicate alla lettura con il Biblioporter, la biblioteca viaggiante a cura delle Biblioteche di Roma.

LeMa