Home Municipi Municipio VIII

Garbatella: aggrediti due attivisti di Forza Italia davanti alla Stazione della Metro

Foglio: “Speriamo nell’identificazione degli aggressori grazie alle telecamere della metro”

SHARE

L’AGGRESSIONE – Sono stati aggrediti quest’oggi poco dopo l’ora di pranzo, due attivisti di Forza Italia impegnati nella distribuzione di materiale elettorale presso la Stazione Metro di Garbatella. Il ragazzo e la ragazza presenti sono stati avvicinati da un gruppo di giovani che hanno divelto il banchetto e rovesciato tutto il materiale sul piazzale antistante la stazione.

GLI ACCERTAMENTI – La notizia è stata data dal coordinatore municipale di Fi, Paolo Barbato: “Li hanno accerchiati e hanno gettato a terra tutto il materiale, oltre a portare via l’insegna di Forza Italia”. Sul posto sono immediatamente intervenute le Forze dell’Ordine che stanno portando avanti i dovuti accertamenti.

IDENTIFICARE GLI AGGRESSORI – Il Vicecoordinatore Romano del partito, Simone Foglio, raggiunto telefonicamente, ha confermato l’accaduto: “Questo è un episodio grave e da condannare. Fino ad oggi i toni della campagna elettorale erano stati civili – ha dichiarato Foglio direttamente dal luogo dell’aggressione – è stata l’azione di alcuni violenti, sicuramente già noti alle forze dell’ordine. Speriamo che gli impianti di video sorveglianza della stazione di Garbatella possano aiutare gli agenti ad identificarli. Auspichiamo – conclude – che queste ultime ore di campagna elettorale possano rientrare subito nei canoni di democraticità e rispetto”.

+++ AGGIORNAMENTO +++

L’aggressione è stata anche raccontata dal consigliere capitolino di Fi, Davice Bordoni, in una nota: ” è gravissimo e estremamente pericoloso quello che è accaduto ai nostri militanti che stavano facendo volantinaggio autorizzato fuori la metro di Garbatella. All’improvviso sono stati accerchiati da otto ragazzi appena maggiorenni che li hanno dapprima aggrediti verbalmente con parole d’odio dirette al nostro partito e a Silvio Berlusconi. Poi hanno iniziato a prendere a calci il banchetto, buttando per terra il materiale elettorale – spiega Bordoni – Nel momento in cui un nostro militante ha cercato di fermare uno dei ragazzi, è stato aggredito da un uomo sulla quarantina d’anni arrivato in un secondo momento, che ha tentato di colpirlo con un pugno in pieno volto. Immediatamente sono state chiamate le forza dell’ordine che sono intervenute ma gli aggressori sono scappati. Abbiamo chiesto alle forze dell’ordine di verificare l’accaduto tramite i sistemi di video sorveglianza della Metro. Questi gesti violenti sono da condannare senza mezze misure, rovinano la sana competizione elettorale. C’è solo una parola: vergogna! Sporgeremo immediatamente denuncia alle autorità competenti verso queste persone che hanno aggredito verbalmente e fisicamente i nostri militanti”.