Home Municipi Municipio VIII

Garbatella, Mercato via Passino: a rischio il Farmer’s Market

SHARE
mercatogarbatella pic02

La struttura non è norma e il mercato a Km0 rischia la delocalizzazione

GARBATELLA – È dall’aprile del 2013 che il Mercato rionale di via Passino è tornato a vivere, anche se solo per due giorni a settimana. Il sabato e la domenica infatti la splendida struttura progettata dal Comune di Roma nel dopoguerra per sostituire il mercato rionale all’aperto e inaugurata nel luglio del 1952, viene animata dai produttori a Km0 del Farmer’s Market, spostati in questa struttura da Testaccio. 

Il Mercato di Via Passino era rimasto chiuso per oltre dieci anni in attesa di una profonda ristrutturazione, partita nel 2002 con lo spostamento degli operatori storici, delocalizzati ‘provvisoriamente’ in via Santa Galla e, ad oggi, mai rientrati. Nel 2013 la struttura riapre, nonostante i lavori di ristrutturazione e di messa in sicurezza non siano ancora completi.

Dopo tre anni di attività il 24 giugno scorso gli operatori del Farmer’s hanno ricevuto una lettera del Dipartimento Sviluppo economico del Comune di Roma che spiega come la struttura risulti priva della certificazione antincendi e non rispetti le normative in materia di sicurezza (interventi che costerebbero circa 1milione e 200mila euro).

Nella missiva del Dipartimento vengono anche elencati altri mercati rionali dove gli operatori del Farmer’s possono spostarsi, non tenendo però conto del tessuto commerciale costruito in questi ultimi tre anni e delle differenze tra un banco di un produttore e quello di un normale operatore mercatale.

Con la conferma di questo stop all’attività la struttura di via Passino potrebbe tornare, ancora una volta, nell’ombra. Nell’attesa di una ristrutturazione, questa volta definitiva, sulla quale però non ci sono tempi certi. C’è da sottolineare che questa vicenda tocca direttamente anche gli operatori del ‘di Santa Galla’, da troppi anni in sede provvisoria e in attesa di rientrare nel mercato.

Queste ultime notizie non fanno certo ben sperare sul futuro della struttura che la ex vice Presidente del Municipio VIII, Anna Rita Marocchi, soltanto poche settimane fa, aveva immaginato come un ‘nuovo tipo di mercato’, aperto non soltanto la mattina e che potesse contenere attività e servizi diversi e innovativi.

A richiamare l’attenzione sui tempi stretti per un intervento fattivo è l’ex minisindaco, Andrea Catarci, attualmente consigliere d’opposizione: “Tra una decina di giorni – scriveva Catarci il 27 giugno scorso – c’è il rischio che tocchi al Farmer’s Market di Garbatella, altro servizio che si intende cancellare per riconsegnare la struttura del mercato coperto di Via Passino a burocrazia e lavori. I nuovi amministratori municipali e cittadini lo sanno? Ora che lo stiamo comunicando loro – conclude – intendono almeno emettere qualche parola o non sono interessati”.

Leonardo Mancini