Home Municipi Municipio VIII

Garbatella riparte dai bimbi

SHARE
IMG 3411376790214

Nuova riqualificazione organizzata da ‘Sei de Garbatella se…’

UNA NUOVA RIQUALIFICAZIONE – Dopo la prima iniziativa del giugno scorso, con la pulizia partecipata di Via Obizzo Guidotti, il gruppo Facebook ‘Sei de Garbatella se…’ prova a mettere a segno una nuova riqualificazione. Questa volta oltre ad organizzare le tante voci che animano lo spazi virtuale, le due organizzatrici Valentina e Carol hanno voluto puntare sui più piccoli. L’evento di pulizia del prossimo 11 dicembre infatti coinvolgerà i bambini della scuola La Casa Dei Bimbi, che affiancheranno i volontari per riportare il decoro in via Magnaghi. “Speriamo con tutto il cuore di poter dare uno scossone a questo quartiere – ci dicono Carolo e Valentina – coinvolgendo il maggior numero di cittadini possibile”.

QUARTIERE A MISURA DI BAMBINO – La necessità, sempre più sentita dai residenti, è sicuramente quella di migliorare il decoro delle strade del quartiere, anche a costo di rimboccarsi le maniche: “È ora di apportare cambiamenti in questo quartiere, renderlo anche a misura di bambino – spiegano le due organizzatrici – nell’evento verranno coinvolti in prima persona proprio i nostri piccoli cittadini del domani, i bambini cioè che ogni giorno percorrono quella strada degradata per entrare nella loro scuola”. I bambini si occuperanno di supportare, con i loro disegni, l’opera dei volontari che ripuliranno la via. dall’affissione abusiva, i rifiuti e le scritte sui muri, si passerà al decoro e ai disegni dei tanti bambini della zona.  

L’APPUNTAMENTO – La riqualificazione di dicembre farà parte di un progetto patrocinato dal Municipio VIII che vede anche la collaborazione della Coordinatrice e delle Insegnanti del plesso. “Noi volontari puliremo il viale, taglieremo l’erba, ripuliremo i muri, toglieremo le affissioni abusive e decoreremo la strada – spiegano – Poi ci sarà una sorpresa per i bambini”. L’appuntamento è fissato per le ore 10 e “la partecipazione – aggiungono Valentina e Carol – è aperta a tutti i cittadini volenterosi”.

Leonardo Mancini