Home Municipi Municipio VIII

GARBATELLA: RIPARTONO I LAVORI AL MERCATO COPERTO DI VIA PASSINO

SHARE

I commercianti avanzano dubbi e perplessità sul progetto.
Un iter travagliato, quello del recupero del Mercato Coperto di via Passino, previsto dal Contratto di Quartiere Garbatella.
L’intervento di ammodernamento del Mercato nel corso degli anni è stato rivisto più volte, sembrava ben avviato sul finire del 2007 quando l’impresa incaricata si impegnò ad ultimarlo entro il 2008. Ma l’adeguamento della struttura alla normativa antisismica ha esaurito anticipatamente le risorse, cosicché nel 2008 si è assistito ad uno stop prolungato dei lavori per esaurimento dei fondi originari.

“Il 1 luglio sono ripresi i lavori per il mercato della Garbatella di via Passino. I tempi previsti dagli uffici per l’ultimazione dei lavori sono stimati per i primi mesi del 2010” è quanto afferma l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Roma, Fabrizio Ghera.  “Questo non può che renderci soddisfatti – spiega Andrea Catarci, Presidente del Municipio XI – anche perché il Municipio ha chiesto ed ottenuto che ci sia un nuovo confronto con i cittadini a settembre prossimo. In quella occasione verrà illustrato nel dettaglio il progetto di recupero del Mercato Garbatella, in quanto più di un intervento, originariamente preventivato, per il momento dovrà essere accantonato, in particolar modo quel che riguarda gli interventi al piano superiore”.
Il nuovo Mercato, infatti, era stato pensato anche come luogo di aggregazione oltre che area di vendita, prevedendo al piano terra l’alloggiamento dei box e al piano superiore la realizzazione di servizi come ad esempio un internet point ed un mercatino equo solidale. Nasceva, infatti, nell’ottica di essere un centro di riferimento per la vita sociale e commerciale del quartiere. “Il piano superiore avrebbe completato l’offerta commerciale del Mercato, ma l’ultimo progetto approvato dall’Assessore Ghera abbandona questa ipotesi” afferma Alberto Attanasio, Assessore all’Urbanistica ed ai Lavori Pubblici del Municipio XI.
Proprio il piano superiore del Mercato è infatti al centro della polemica innescata dai commercianti, trasferiti dal 2002 nell’attuale sede provvisoria con box all’aperto nell’area della Circonvallazione Ostiense e di via Santa Galla. Il soppalco previsto dal progetto originario, a detta dei commercianti, avrebbe eliminato la luce diretta proveniente dai finestroni sovrastanti ed avrebbe creato problemi di sicurezza legati ad una eventuale apertura giornaliera del piano superiore, ma soprattutto “ridimensionerebbe lo spazio commerciale degli operatori” afferma Maurizio Buonincontro, Consigliere PdL del Municipio XI. “Le resistenze dei commercianti sono il risultato di una scarsa partecipazione dei cittadini nella fase di progettazione. In sei anni la Giunta Veltroni non è stata in grado di passare dalla fase della progettazione alla fase esecutiva dei lavori. Preventivando, oltretutto, una spesa inferiore a quella reale: il discusso ballatoio – conclude Buonincontro –  ha previsto un adeguamento strutturale e antisismico che ha esaurito anticipatamente le risorse”.
Se il progetto del piano superiore sembra accantonato, resta però aperto il problema logistico dei nuovi box “su cui il Municipio – afferma Catarci – ha proposto di aprire un tavolo di lavoro tra i commercianti e le organizzazioni sindacali di categoria con gli Assessorati alle Periferie e al Commercio e lo stesso Municipio XI”. La disputa con i commercianti è quindi rimbalzata dal ballatoio ai nuovi box: qual è il numero definitivo dei box che il finanziamento prevede di realizzare? Quanto saranno grandi? Queste ed altre le domande degli operatori, che dopo 7 anni di lavoro in via Santa Galla, sono spaventati dallo stravolgere nuovamente una rete commerciale costruita a fatica negli anni, in una zona, considerata da molti, commercialmente più appetibile rispetto a via Passino.

Simona D’Auria
Urloweb.com