Home Municipi Municipio VIII

Gasometro 3.0: il TAR contro il Comune di Roma

SHARE
gasometrosequestro

Dimostrati gli adempimenti dell’organizzazione, il tribunale ordina il dissequestro

IL RICORSO AL TAR – L’organizzazione della manifestazione Gasometro 3.0 ha avuto ragione del Comune di Roma. La Seconda Sezione del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio, infatti, ha dato ragione al Gasometro 3.0, ritenendo dimostrati tutti gli adempimenti da parte della organizzazione e ordinando all’amministrazione di procedere al dissequestro immediato dei locali. “Rimaniamo in attesa per consecutio del dissequestro, basato unicamente sui motivi oggi annullati dal TAR, da parte del PM – spiegano dall’organizzazione – Appena in possesso del dissequestro la manifestazione potrà autonomamente ripartire”.

DALL’ORGANIZZAZIONE – Risulta quindi confermata la posizione dell’organizzazione che fin dall’inizio si è detta estranea alle irregolarità: “L’amministrazione capitolina – dichiara Paolo Frullini, Project manager dell’evento – a causa di un rimpallo di responsabilità tra l’Ufficio Eventi Cittadini del Gabinetto del Sindaco e l’Ufficio Tributi dell’VIII municipio circa la quantificazione del canone di OSP, ha generato il mancato rilascio del provvedimento amministrativo autorizzatorio finale e il conseguente annullamento delle SCIA presentate, oltreché il sequestro della manifestazione intera”. “La gravità di tale episodio – seguita Paolo Frullini – è evidente laddove l’organizzazione, ha provveduto a pagare il massimo del canone di occupazione previsto (sciogliendo a prescindere il dubbio della corretta valutazione che gli Uffici di cui sopra si rimpallano da oltre venti giorni), pur di dar corso alla programmazione della manifestazione, così come approvata all’esito del Bando Pubblico dell’Estate Romana.

IL LOGO DELL’ESTATE ROMANA – Oltre il danno rimane la beffa, con l’organizzazione che si dice “felice di scoprire che mentre la manifestazione vincitrice del bando dell’Estate Romana 2015 viene lasciata colpevolmente da più di venti giorni ancora in attesa del provvedimento autorizzativo finale dell’Amministrazione Capitolina, il Gasometro diventa l’immagine guida dell’Estate Romana usata dallo stesso Comune di Roma sia nella pagina ufficiale dell’Estate Romana che in tutta la sua comunicazione”.

LeMa