Home Municipi Municipio VIII

I-60: scendono a 6 piani i palazzi su via di Grotta Perfetta

SHARE

L’Amministrazione Comunale sta lavorando per ridurre al minimo l’impatto ambientale del nuovo complesso residenziale.

L’incessante mobilitazione dei cittadini e la recente interrogazione popolare sui problemi ambientali collegati all’I-60 comincia ad avere i suoi primi effetti: il mese scorso la lettera di Alemanno che tenta di fare chiarezza sul progetto, oggi modifiche concrete alla futura opera di edificazione, portando l’Amministrazione Comunale ad interessarsi sempre più concretamente al progetto.
Soddisfatto del lavoro svolto dai tecnici è il Consigliere Pdl del Municipio XI, Marco Perissa: “Il Comune ha apportato delle importanti modifiche al progetto originale dell’I-60, prevedendo l’abbassamento a 6 piani delle palazzine che affacceranno su via di Grotta Perfetta, migliorando sensibilmente l’impatto ambientale del discusso progetto. Riteniamo che il miglioramento dell’assetto eco compatibile del progetto, anche se può essere considerato il male minore dell’I-60, sia una vera vittoria ed una personale rivendicazione a livello territoriale per la battaglia che da tempo sostengo. Conosciamo l’origine del progetto e il piano regolatore approvato, pertanto è nota l’impossibilità di rimuovere l’edificazione in questione, ma almeno che sia accompagnata da una progettualità responsabile”.
L’imponente insediamento urbanistico prevedrebbe infatti la realizzazione di 30 edifici fino ad 8 piani in 22 ettari, nell’area verde tra via Berto ed il parco del Forte Ardeatino. Nel progetto originale erano 19 i palazzi ad 8 piani, oggi con tali correzioni dovrebbero essere solo 10.
Alberto Attanasio (Assessore ai Lavori pubblici, Urbanistica e Mobilità del Municipio XI) sostiene, però, che il merito non sia da attribuire esclusivamente al Comune: “L’abbassamento a sei piani delle palazzine è l’accoglimento di una vecchia indicazione che fece il Municipio XI all’atto dell’approvazione della delibera in consiglio municipale, quando oltre a questa richiesta venne avanzata anche la proposta, che come la precedente sappiamo accolta, della realizzazione di una piazza pedonale al centro dell’intervento urbanistico sulla quale affaccerà un edificio destinato a servizi pubblici: biblioteca, centro anziani e sala polivalente”.
Duro infine è l’intervento di Andrea Baccarelli (Consigliere Pdl del Municipio XI) rivolto proprio alla maggioranza del Municipio: “Negli ultimi 15 anni il Municipio XI non ha mai fatto nulla per contrastare l’edificazione. Pertanto ritengo fondamentale la decisione dell’Amministrazione Comunale di cercare di ridurre al minimo l’impatto ambientale, comunque negativo, riducendo almeno l’altezza dei palazzi ed evitando l’interruzione della linea d’orizzonte. Sta succedendo – conclude il Consigliere – quello che affermavo da mesi: l’Amministrazione Comunale sta mantenendo gli impegni accogliendo le richieste dei cittadini, per quanto è di competenza e nel rispetto delle regole. Ricordiamo infatti che esistono anche dei costruttori ai quali è stato concesso, dalle precedenti Giunte Comunali Rutelli-Veltroni, il diritto di costruire”.

Luca Migliorati