Home Municipi Municipio VIII

I cittadini mantengono la promessa: ripulita l’area archeologica di Grotta Perfetta

Il CdQ ha ripulito il tratto di basolato romano da anni invaso dalle sterpaglie

SHARE

ROMA 70 – Ne avevamo parlato nelle scorse settimane come di una promessa da mantenere, ma ora quella promessa è diventata realtà. Il Comitato di Quartiere Grotta Perfetta è riuscito nell’intento di recuperare la piccola area archeologica lungo via di Grotta Perfetta, a poca distanza da vicolo dell’Annunziatella incastonata tra i palazzi dell’Enpaia. L’occasione per lanciare la sfida è stata una serie di conferenze organizzate all’interno del vicino Istituto Agrario lo scorso anno. In quella sede i cittadini hanno promesso che si sarebbero operati per organizzare una pulizia della piccola area archeologica invasa dalle erbacce, in vista chissà, di una qualche forma di valorizzazione.

L’AREA ARCHEOLOGICA – I resti, sulla cui importanza abbiamo già detto in passato, erano invasi dalle erbacce. Lo stesso basolato romano, ben conservato nelle fotografie di qualche anno fa, era completamente nascosto dall’erba alta. Così i cittadini del CdQ si sono presi l’impegno di ripulire l’area, un’operazione che però si è rivelata più facile a dirsi che a farsi. Ci sono voluti circa dieci mesi soltanto per identificare ed ottenere una risposta dall’ente deputato all’autorizzazione, cioè la Soprintendenza. Finalmente, dopo non poche peripezie i cittadini hanno ottenuto l’autorizzazione, ma le difficoltà non sono finite. I resti infatti sono sotto le colonne alla base di un palazzo di proprietà dell’Enpaia, che al momento ha la custodia dell’area archeologica. I cittadini hanno quindi dovuto ottenere ulteriori autorizzazioni e sollevare l’ente da qualsiasi responsabilità.

L’APPUNTAMENTO – Finalmente nella mattinata di sabato 9 giugno il basolato romano sarà nuovamente visibile dopo l’eliminazione delle erbacce. “Dopo anni di degrado siamo intervenuti per la ripulitura e la sistemazione dell’area archeologica”, spiegano dal CdQ. L’appuntamento con i cittadini per osservare il frutto di questo lavoro, è fissato per sabato 9 giugno dalle ore 9,00 alle 12,00 presso il cancello all’angolo con via Primo Carnera.

Leonardo Mancini

[unitegallery ArcheoRoma70]