Home Municipi Municipio VIII

Il Municipio XI si esprime sull’aggressione a Guido Allegrezza

SHARE

La sinistra al Municipio XI: “il Pdl non partecipa alla solidarietà per Allegrezza”, Foglio: “Si a condanna gesto, no a strumentalizzazioni della sinistra”

“Nelle settimane passate abbiamo assistito ad agguati e pestaggi di chiara radice omofoba, di cui è stato vittima anche Guido Allegrezza, noto attivista per i diritti del mondo GLBT. Il Municipio XI, che da sempre ha dimostrato attenzione ai nuovi diritti di cittadinanza, in occasione del Gay Pride 2012 ha installato presso le sedi istituzionali i segnali stradali arcobaleno. Quest’oggi il Consiglio del Municipio Roma XI ha discusso e approvato una mozione, presentata da SEL e sostenuta da tutto il Centro Sinistra, di solidarietà a Guido Allegrezza e alle persone vittime di violenza. Unico neo l’atteggiamento del PDL locale, che invece di dare la solidarietà alle vittime di aggressioni omofobe, ha preferito voltare le spalle e uscire dall’aula al momento della votazione, mostrando tutta l’indifferenza della destra cittadina sui temi della civiltà, del rispetto e della libertà di scelta della persona. Il PDL e il Sindaco Alemanno si dimostrano ancora una volta disinteressati a fronte del moltiplicarsi della violenza omofoba. Evidentemente lo giudicano, per di più a ragione, un effetto delle loro scelte politiche e delle loro opzioni culturali, che non ritengono sia loro compito contrastare.” Lo dichiarano Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI e i Capigruppo della Maggioranza territoriale, Antonio Bertolini (PD),Paola Angelucci (SEL), Massimo Cartella (IDV) e Andrea Mocciaro (Misto – API).

Ribatte Simone Foglio, Capogruppo Pdl al Municipio XI: “Gli autorevoli onorevoli di sinistra, che oggi hanno criticato quanto avvenuto nell’XI municipio definendolo addirittura disgustoso, forse avrebbero dovuto informarsi meglio prima di azzardare giudizi errati e fuori luogo, visto che tra l’altro non erano presenti oggi alla seduta del consiglio. Infatti, sia personalmente che a nome del gruppo pdl ho espresso solidarietà a Guido Allegrezza, vittima di una aggressione vigliacca che va assolutamente condannata. Avremmo poi auspicato – continua Foglio – la votazione di un documento unanime di condanna verso questo episodio ma, come al solito la maggioranza di centrosinistra ha preso a pretesto questa triste vicenda tentando di far votare un altro atto dove, oltre alla condanna per questo inqualificabile gesto, si cercava di reiterare i soliti attacchi alla Amministrazione capitolina. A quel punto, dato che non ci prestiamo a strumentalizzazioni, siamo stati costretti ad abbandonare l’aula. Tali questioni non dovrebbero creare divisioni e, soprattutto, non dovrebbero essere utilizzate per mistificare la realtà. Perciò, ribadiamo: si alla solidarietà e alla condanna del gesto; no alla strumentalizzazione di quanto accaduto pur di criticare l’operato del sindaco Alemanno”