Home Municipi Municipio VIII

Il Pesidente Catarci denuncia criticita’ nel sistema Asili

SHARE

Nei giorni scorsi si è accesa una forte polemica che ha visto il Presidente del Municipio XI, Andrea Catarci, affiancato dall’Assessore Alla Scuola, Nicola Cefali; contrapporsi al Presidente della Commissione Politiche Scolastiche di Roma Capitale, Roberto Angelini. Tema della discussione le riorganizzazioni in atto nel sistema degli asili della Capitale. “Il progetto della Giunta Alemanno dello smantellamento dei servizi educativi sta venendo a galla – ha dichiarato Andrea Catarci – Nonostante il tentativo di lasciare la notizia sotto traccia. Infatti, i trasferimenti delle educatrici, che normalmente vengono lavorati nel periodo di maggio, sono stati bloccati, perché si prevede di stravolgere completamente il rapporto tra educatrici e bambini assegnati. Da fonti sindacali, si apprende che la ridefinizione dei carichi di lavoro che sta operando l’Assessore De Palo, assieme al Dipartimento dei Servizi Educativi, porterebbe a stravolgere il rapporto educatrice-bambini oggi fissato a 1 a 6 – continua Cefali – Lo schema porterebbe nei piccoli (3 mesi – 12 mesi) il rapporto 1 a 6, nei medi (12 – 24 mesi) 1 a 8, nei grandi (24 – 36 mesi) 1 a 10 – aggiunge poi Catarci – In questo modo gli asili nido comunali verrebbero trasformati in veri e propri baby sitting, con i bambini parcheggiati e le educatrici a fare sorveglianza, alla faccia dei progetti educativi e di un servizio di qualità. Il tutto, poi, contrasta con i regolamenti vigenti e gli accordi sindacali nazionali e aziendali. Abbassando i livelli qualitativi dei nidi pubblici si avvantaggiano unicamente le strutture private si colpiscono duramente famiglie e personale capitolino – concludono Catarci e Cefali – Il Municipio XI non è disposto ad accettare un simile stravolgimento del servizio e fin da ora si schiera accanto alle educatrici, alle organizzazioni sindacali e alle famiglie nell’opposizione a questo ennesimo atto irresponsabile della Giunta Alemanno!”. La risposta alla nota del Presidente Catarci è arriva poche ore dopo da Roberto Angelini, Presidente della Commissione Politiche Scolastiche di Roma Capitale: “Il tentativo di Catarci e Cefali di ergersi a Sibille Cumane e di prevedere, grazie a chissà quali ‘soffiate’ da parte di non meglio precisate “fonti sindacali”, il futuro “schema” organizzativo degli asili nido di Roma Capitale sarebbe perfino apprezzabile, se non risultasse del tutto privo di fondamento – conclude Cefali – Le informazioni che gli esponenti dell’XI Municipio hanno proditoriamente sbandierato, ostentando presunte fonti accreditate, ancorché di fatto accuratamente non citate, oltre che risultare completamente sballate rispetto alla realtà, fanno pensare al tentativo, malizioso e gratuito, di alzare un ‘polverone’ sulla questione degli asili nido contro l’Amministrazione di Roma Capitale, in assenza di altri argomenti validi. Un tentativo che, tuttavia, ci sentiamo di respingere al mittente”.