Home Municipi Municipio VIII

Inaugurato il San Paolo District, ma non mancano le polemiche

Il minisindaco Ciaccheri al taglio del nastro con la Sindaca. Foglio (Lega): “Dopo tutte le battaglie fatte non me lo sarei aspettato”

SHARE

INAUGURATO IL SAN PAOLO DISTRICT

Dopo l’inaugurazione di sabato scorso del San Paolo District, cioè l’ex Deposito Atac di via Severo, dalle opposizioni locali non sono mancate le critiche per quanto realizzato nella vecchia struttura inutilizzata. L’inaugurazione ha visto la Sindaca Raggi e il Presidente del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri tagliare il nastro di questo spazio adibito a mercato a km0 e a mercatino semi-permanente. Le bancarelle infatti, assieme ai produttori alimentari, saranno presenti durante i fine settimana, animando i padiglioni inutilizzati da anni.

RECUPERARE UNO SPAZIO AL DISUSO

“A San Paolo l’ex Deposito ATAC testimonia come sia possibile recuperare uno spazio urbano in disuso, trasformandolo in un’occasione per il quartiere e la città – ha commentato il minisindaco Ciaccheri – Come Municipio abbiamo sostenuto la realizzazione di questo spazio dedicato alla promozione dei prodotti agricoli tipici e locali che vivrà nei fine settimana all’interno degli immensi padiglioni. Un utilizzo temporaneo che può diventare l’occasione per aprire un progetto complessivo di rigenerazione pubblica dell’ex Deposito Atac per il futuro”. La prima cittadina ha richiamato anche gli altri due interventi simili già partiti nei mesi scorsi in Piazza Bainsizza e Piazza Ragusa: “È questa la città che vogliamo e che stiamo realizzando. Una città che recupera i propri spazi e li valorizza, che offre opportunità di crescita e si fa vetrina delle proprie eccellenze – aggiunge la Sindaca Raggi – Questi interventi di recupero rientrano in un progetto di valorizzazione del patrimonio immobiliare dell’Atac che è parte del piano industriale che mira a preservare e rafforzare la nostra azienda di trasporto pubblico, un altro obiettivo di primaria importanza per la nostra amministrazione”.

LE CRITICHE ALLA RIQUALIFICAZIONE

Le critiche a quanto realizzato all’interno dei padiglioni dell’ex deposito arrivano dal neo consigliere leghista Simone Foglio, che negli anni ha sempre richiamato la necessità di riqualificare questa struttura e di restituirla ad uso pubblico. “Sono 12 anni che il Deposito è di fatto abbandonato. I 5Stelle da 4 anni sono al governo del Comune e l’unica cosa che riescono a fare è quella di aprire un mercato e chiamarlo riqualificazione? Se il progetto dell’amministrazione Raggi era quella di aprire la struttura alla vendita di insalate e pomodori, probabilmente si poteva fare prima, risparmiando al quartiere e al deposito anni di abbandono”. Ma le perplessità avanzate dal Consigliere Foglio sono anche riferite alla presenza della sinistra municipale al taglio del nastro per questa inaugurazione. “Sono sbalordito – afferma – Dopo tutte battaglie ideologiche e sociali della sinistra in questo territorio, comprese le occupazioni contro la vendita e le colate di cemento, adesso si inaugura un mercato di frutta e verdura. Mi sembra quanto meno riduttivo rispetto alle grandi aspettative paventate in questi anni e in campagna elettorale”.

Leonardo Mancini