Home Municipi Municipio VIII

Incidente Vigna Murata: richiesto un autovelox h24

SHARE
incidente vignamurata

Il Municipio VIII chiede nuove misure per limitare la velocità

L’INCIDENTE – Ancora sangue sulle strade della Capitale. Un nuovo incidente mortale questa mattina in via di Vigna Murata all’altezza di via Grotte d’Arcaccio. Una strada formalmente non a scorrimento veloce, dove ha perso la vita un ragazzo di 24 anni schiantatosi con la vettura contro un albero. 

DIMINUIRE LA VELOCITÀ – Tra i primi a commentare l’accaduto il Municipio VIII torna a chiedere maggiore sicurezza sulle strade. È il presidente Andrea Catarci in una nota come le varie azioni intraprese in questi anni non abbiano fatto diminuire l’incidentalità: “Negli anni, dagli Assessorati comunali competenti, sono stati realizzati vari accorgimenti, alcuni proprio all’altezza di Via Grotte d’Arcaccio in direzione Laurentina dove è avvenuto il tragico impatto. Va potenziata ed aumentata la segnaletica e dissuasori volti a ridurre la velocità spesso troppo elevata. Sono stati introdotti, in aggiunta a quelli tradizionali, segnali lampeggianti e avvisatori ottici, sistemi di rallentamento e rilevatori autovelox”.

LE RICHIESTE DEL MUNICIPIO VIII – Tutto questo sembra non essere bastato, come dimostrano i molti incidenti su questa arteria che siamo costretti a riportare. Per questo dal Municipio VIII si chiede che il rilevatore attualmente installato sia “trasformato in struttura fissa, h24, pubblicizzandone molto la presenza per ampliarne la funzione preventiva. E va pensato e realizzato ancora qualcos’altro, a partire da relazioni tecniche, studi e interventi, per rimettere al centro il tema della sicurezza in Via di Vigna Murata”.

L’APPELLO – Alle richieste si aggiunge l’appello all’Assessore alla Mobilità e ai Trasporti Stefano Esposito e a quello ai Lavori Pubblici, Maurizio Pucci: “Si faccia presto – conclude Catarci – non ci si deve arrendere alla pericolosità dell’arteria e in generale all’insicurezza stradale”.

LeMa

SHARE