Home Municipi Municipio VIII

Lavori in corso nel quadrante Marconi-Ostiense-Garbatella

SHARE

Ripartiti i lavori per il Ponte della Scienza e, a breve, per la Città dei Giovani. E il ponte sulla ferrovia che fine ha fatto?
Del progetto di riqualificazione e restyling per il quadrante di collegamento tra le zone di Ostiense, Marconi e Garbatella, se ne parla ormai da anni. La giunta Alemanno riproponeva i due progetti della giunta Veltroni per la Città dei Giovani, nell’area degli ex mercati, e per la realizzazione del Cavalcaferrovia Ostiense, ponte di collegamento per la viabilità locale. Nella stessa area è previsto anche un ponte ciclo pedonale all’altezza del Gazometro, che prenderà il nome di Ponte della Scienza e unirà Marconi ad Ostiense, in un’area riqualificata nel 2005 dal degrado, grazie all’apertura del Teatro India e del nuovo Lungotevere. Ma a che punto siamo? “I lavori per la realizzazione della Città dei Giovani cominceranno la prossima settimana, e per portare a compimento tutto il progetto ci vorranno tre anni – dichiara l’Assessore all’Urbanistica del Comune di Roma Marco Corsini – Al Ponte della Scienza i lavori sono cominciati nell’ottobre del 2008 ma, bloccati a lungo, sono ripresi dallo scorso giugno, e attualmente si sta procedendo all’esecuzione delle fondazioni profonde. Il cantiere è stato fermato perché la Soprintendenza comunale ha ritenuto necessario condurre dei sondaggi archeologici. A ciò si sono aggiunti dei problemi di natura geotecnica e i lavori di bonifica e rimozione di sottoservizi Italgas. La fine dei lavori – continua Corsini- è prevista per la primavera del 2011. Purtroppo la consegna è slittata a causa di questi problemi che hanno rallentato i lavori”
La realizzazione del cavalcaferrovia sarà invece fondamentale per la viabilità perché collegherà via Ostiense e l’area degli ex Mercati Generali, alla Circonvallazione Ostiense, prevedendo la realizzazione di un ponte che attraverserà i binari della ferrovia Roma-Lido e quelli della metropolitana in corrispondenza di Garbatella. La percorribilità sarà garantita ai pedoni grazie alla presenza di ampi marciapiedi, ma anche dalle 2 corsie per senso di marcia destinate ai veicoli e a un corridoio centrale per il trasporto pubblico su ferro e su gomma. Un’opera importantissima e strategica che snellirebbe non poco il flusso di veicoli in quel tratto.
Il Consigliere Pdl del Municipio XI, Simone Foglio sull’argomento dichiara: “Nel quartiere Ostiense più cose vanno attivate per proseguire la riqualificazione: viabilità, trasporti ed infrastrutture devono andare di pari passo con il progetto di riqualificazione degli ex Mercati Generali, che era stato lanciato a suo tempo, con Veltroni, in pompa magna, ma che poi ha presentato i noti problemi nella realizzazione, al quale si sono aggiunte le difficoltà economiche delle ditte appaltatrici. Le migliorie per il quartiere si sono avute solo in termini di vitalità, grazie alla presenza di giovani per i nuovi insediamenti dell’Università Roma Tre. Purtroppo però -prosegue Foglio- la precedente giunta non ha allacciato al progetto migliorie per la viabilità, evitando di realizzare parcheggi gratuiti e potenziamenti per le corse di autobus o metro, ma anche semplicemente scegliendo di ubicare l’entrata della Facoltà di Lettere e Filosofia e, conseguentemente, un semaforo pedonale, in un tratto ad imbuto di via Ostiense, in cui la mattina convergono un gran numero di macchine provenienti dalle zone di Acilia, Malafede e Ostia, con conseguenti e spaventosi rallentamenti per la circolazione”. Il consigliere Pd del Municipio XI, Massimo Cartella esprime un “giudizio severo e critico verso l’Amministrazione Alemanno, che alle aspettative per la realizzazione dei lavori nel quadrante Ostiense non ha fatto sì che corrispondessero i fatti. I lavori per la realizzazione del cavalcaferrovia erano stati inseriti già nel precedente P.R.G. e non si capisce il perché di tutto questo ritardo nel riprenderli e portarli a compimento. I problemi con la Soprintendenza erano venuti a galla e sono stati risolti già ai tempi dell’Amministrazione Veltroni. A settembre-ottobre scorsi si è parlato più volte dell’imminenza della ripresa dei lavori per il cavalcaferrovia e della presentazione di un progetto modificato per i Mercati Generali, ma ad oggi ancora nulla è pervenuto al Municipio. Invito l’Amministrazione Alemanno a mettere da parte ideologie e a favorire un atteggiamento collaborativo e partecipativo per continuare la realizzazione di un’opera che, come in questo caso, è necessaria per migliorare le condizioni di vivibilità in termini di traffico e di qualità della vita di tutti i cittadini che non potranno che trarne beneficio. Aspettiamo con ansia la ripresa dei lavori o eventuali nuovi progetti, o che si faccia chiarezza sul motivo di tali ritardi”. Anche l’Assessore all’Urbanistica, ai Lavori Pubblici e alla Mobilità dell’XI Municipio, Alberto Attanasio dichiara che “ad oggi ancora non riceviamo nessun effetto visibile di avanzamento nei lavori e miglioramento nella mobilità, anche se formalmente non è pervenuta nessuna comunicazione di blocco per il cantiere”.
Non pervenute, al momento di chiudere l’articolo, le dichiarazioni di Fabrizio Ghera, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Roma, in merito ai lavori per la realizzazione del cavalcaferrovia.

Michela Romoli