Home Municipi Municipio VIII

MoneyGram inaugura i nuovi uffici di Roma

La nuova sede della multinazionale americana apre in via Laurentina

SHARE

ROMA – È stata inaugurata oggi la nuova sede di MoneyGram a Roma, alla presenza di Michael Schuetze, Head of Europe della società, del Vice Ambasciatore degli Stati Uniti Thomas Smitham e del Presidente del Municipio VIII Amedeo Ciaccheri.

MoneyGram, multinazionale specializzata nei servizi di money transfer, ha scelto gli uffici del Woliba Business Park di via Laurentina, di proprietà DeA Capital Real Estate SGR, un ambiente di lavoro innovativo circondato dal verde e dotato delle migliori infrastrutture tecnologiche, fondamentali per un Gruppo come MoneyGram che fa dell’innovazione digitale uno dei principali driver.
La sede MoneyGram di Roma rappresenta il secondo ufficio più grande d’Europa e il quinto nel mondo, su un totale di oltre trenta sedi internazionali ed ha una valenza particolarmente strategica perché da Roma vengono gestiti diversi mercati internazionali oltre all’attività di coordinamento per l’assistenza tecnologica globale alla propria rete.

Michael Schuetze, Head of Europe di MoneyGram, ha commentato: “Roma è un hub europeo per il nostro business e per questo stiamo investendo in un nuovo spazio che consentirà a tutti i nostri dipendenti di lavorare al meglio ed essere in grado di offrire servizi sempre più performanti”.

Al taglio del nastro ha partecipato anche Amedeo Ciaccheri, Presidente del Municipio VIII di Roma, che ha dichiarato: “L’apertura della sede di MoeyGram a Roma nel Municipio Roma VIII rappresenta una ulteriore occasione di crescita socioeconomica nel territorio e per tutta la città. Le migrazioni del nuovo millennio sono un’opportunità di crescita economica, per lo sviluppo dei Paesi di origine nonché per le nazioni di residenza delle popolazioni migranti. In più è necessario offrire mezzi e supporti internazionali per i flussi sicuri di denaro, da mettere a disposizione delle tante ragazze e dei tanti ragazzi italiani che sempre in maggior numero si spostano all’estero in cerca di impiego. Benvenuta MoneyGram e con la società di trasferimenti di denaro il nostro Municipio si conferma distretto strategico per hub di innovazione privata e pubblica, rappresentando la speranza migliore per il futuro che la città di Roma deve saper coltivare.”.

I circa 100 dipendenti di MoneyGram in Italia si andranno a inserire in uno spazio di lavoro ideale sia dal punto degli spazi innovativi, sia sotto l’aspetto dei servizi offerti all’interno del Woliba Business Park. Il nuovo Campus risponde infatti all’esigenza dell’Azienda di focalizzarsi sull’utilizzo di nuove soluzioni tecnologiche anche per il lavoro quotidiano con arredi di design modulabili che facilitino la condivisione fisica e il lavoro di team, quando necessario. Si tratta di un vero e proprio smart office le cui postazioni permetteranno di essere flessibili negli impegni professionali, uno spazio cittadino immerso nel verde che tiene in considerazione la qualità di vita dei propri dipendenti con vari servizi.

L’attenzione al cliente che caratterizza MoneyGram consente il trasferimento di denaro verso familiari e amici in più di 200 paesi, oltre 65 dei quali sono attualmente abilitati ai servizi digitali. MoneyGram sta utilizzando la tecnologia blockchain per migliorare le operazioni di money transfer grazie a una recente partnership siglata con Ripple. Questa collaborazione permette a MoneyGram di velocizzare le operazioni di cambio, ridurre il costo delle valute estere, ridurre il rischio di cambio e semplificare la gestione globale della liquidità.

Le rimesse sono tra le principali fonti di finanziamento per i Paesi in via di sviluppo e uno strumento di inclusione finanziaria per la popolazione immigrata nel Paese. “Un Gruppo come MoneyGram, attivo in un complesso scenario, deve dotarsi dei migliori strumenti tecnologici a disposizione, anche in ambito fintech, per gestire al meglio questa importante mole di flussi finanziari per garantire trasparenza e tracciabilità” – ha aggiunto Schuetze. L’Italia a livello europeo, è uno dei Paesi ai primi posti per il volume di denaro inviato: secondo i dati della Banca d’Italia in Italia, nei primi nove mesi del 2019 si registrano flussi in uscita pari a 4,3 miliardi di euro. La cerimonia di oggi ha visto inoltre la presenza dei rappresentanti dell’Ambasciata dell’Ucraina, di Romania, dell’Ecuador e del Marocco.

Red