Home Municipi Municipio VIII

Montagnola, atti vandalici contro un ristorante: aveva ospitato CasaPound

Il gesto proveniente dall'area di estrema sinistra rivendicato questa mattina in un volantino

SHARE

MONTAGNOLA – Sono scattate le denunce e le indagini degli uomini del Commissariato Tor Carbone dopo gli atti vandalici di cui questa notte è stato oggetto un ristorante in zona Montagnola. Le mura attigue all’ingresso, le serrande e le serrature del ristorante sono state danneggiate, con scritte e volantini riconducibili all’area dell’estrema sinistra romana. “Montagnola antifascista” e ancora, “Il quartiere non dimentica”. È questo il tenore delle scritte apparse nottetempo sulle serrande e sui muri del ristorante, assieme ad un volantino che recita: “Boicotta chi sostiene i fascisti”.

GLI ATTI VANDALICI – Il motivo di questi atti vandalici sarebbe da ricercarsi nella recente campagna elettorale il Municipio VIII e alla partecipazione attiva di CasaPound nella tornata elettorale. Il ristorante preso di mira avrebbe infatti ospitato (il 6 giugno scorso) la cena conclusiva della campagna di Massimiliano Pugliese, candidato presidente di CasaPound in Municipio VIII. “Fuori fascisti e razzisti da ogni quartiere – si legge ancora nel volantino affisso nelle vicinanze del locale – Chi appoggia fascisti e razzisti è parte del problema. Abbiamo gli occhi ben aperti”.

LE CRITICHE – Durissime le reazioni dei responsabili locali di CPI, con il delegato romano, Davide di Stefano che ha commentato in una nota: “È forse questo è il primo atto “politico” del nuovo Presidente del Municipio, Amedeo Ciaccheri? È inammissibile- spiega – che all’interno del dibattito politico siano consentiti atti così vigliacchi e lesivi di cose di terzi. Chiediamo al Presidente Ciaccheri in rappresentanza dell’amministrazione del Municipio di esprimersi chiaramente e senza nessuna possibilità di equivoco contro questi atti di vandali che vogliono ricondursi alla sua stessa area politica e che vorrebbero minare le libertà attraverso atti incivili e violenti nei confronti peraltro di esercizi commerciali”.

IL RIPRISTINO DEI DANNI – Alla richiesta inviata al Municipio VIII per una presa di posizione chiara contro questi atti vandalici, si aggiunge anche Massimiliano Pugliese, candidato presidente di CPI alle recenti elezioni amministrative: “Provvederemo in ogni caso ripristinare i danni subiti dai proprietari del locale -aggiunge Pugliese – e dimostreremo concretamente come ormai i centri sociali siano del tutto avulsi ed estranei dalla realtà politica romana”.

Leonardo Mancini