Home Municipi Municipio VIII

Municipio VIII: anche l’ex assessore Pelagatti passa a Fratelli d’Italia

Continuano le fuoriuscite dal M5s in favore del partito di Giorgia Meloni

SHARE

IL PASSAGGIO – In Municipio VIII continuano a rafforzarsi le fila di Fdi, con una campagna acquisti tutta orientata agli ex grillini vicinissimi al minisindaco Paolo Pace. Questa volta è Antonio Pelagatti, assessore alle Politiche Sociali nella Giunta dell’ex presidente. Pelagatti ha seguito Pace e le ex consigliere penta-stellate, Rita Brigida e Nicoletta Latteri, nel partito di Giorgia Meloni.

L’ANNUNCIO – La notizia del passaggio di Pelagatti a Fdi è stata data dagli esponenti del partito in Comune e Municipio: “Anche Pelagatti ha scelto Fratelli d’Italia per continuare il suo lavoro ed il suo impegno a servizio del territorio e dei cittadini. Dopo anni di esperienza nel mondo dell’assistenza sociale e della disabilità Pelagatti ha ricoperto il ruolo il di assessore municipale nell’ultima giunta del Presidente Paolo Pace. Continua la scelta di entrare in FdI da parte di chi si impegna con onestà e sacrificio a servizio del territorio e dei cittadini – hanno commentato in una nota il vicepresidente dell’Assemblea Capitolina, Andrea De Priamo e l’ex capogruppo in Municipio VIII, Alessio Scimè – Lo accogliamo orgogliosi del personaggio conosciuto in zona per l’impegno ed i traguardi raggiunti e pronti a lavorare al suo fianco a difesa di quel mondo troppo spesso trascurato ed emarginato dalla politica e dalle amministrazioni”.

UN MOVIMENTO OSTILE – L’ex assessore è tra quanti hanno seguito e appoggiato Paolo Pace nella sua scelta di arrivare allo scontro con la componente più intransigente del Movimento e arrivare alle dimissioni. Anche Pelagatti ha commentato la sua decisione di passare a Fdi partendo dall’esperienza di governo in Municipio VIII: “Nonostante sia noto a tutti che i più deboli non sono adeguatamente rappresentati e difesi, e che spesso si adotta verso questi una risposta sociale molto lontana dai reali bisogni, ho cercato con dedizione e sacrificio di essere sempre al servizio di ogni singolo cittadino e del bene comune, in un movimento politico che, invece di appoggiare le mie battaglie sul territorio in favore del grave bisogno e della fragilità sociale, era disinteressato se non ostile ed integralista – seguita Pelagatti – Malgrado le gravi difficoltà politiche, i risultati raggiunti in pochi mesi sono stati significativi, ma non sufficienti per chi come me sogna di realizzare un profondo cambiamento ed un programma sociale innovativo centrato sui diritti delle persone. Il programma di Politiche sociali di Fratelli d’Italia, partito al quale aderisco con entusiasmo, va in questa direzione: parità dei diritti e tutela dei più deboli, in particolare di coloro che devono essere aiutati dalle Istituzioni e che trovano una Politica assente”.

Leonardo Mancini