Home Municipi Municipio VIII

Municipio VIII: basta rinvii si torni alle urne

Ciaccheri: “Lo scorso 10 marzo abbiamo festeggiato l'anniversario più imbarazzante che potevamo attenderci, un anno di commissariamento”

SHARE

MUNICIPIO VIII – Continuano le richieste per l’indizione delle elezioni in Municipio VIII che dallo scorso aprile è di fatto commissariato (11 aprile). Dopo le dimissioni dell’ex minisindaco del M5s, Paolo Pace (consegnate al Campidoglio il 10 marzo), il Municipio è commissariato dalla Sindaca Raggi, in attesa di una tornata elettorale utile a rinnovare il parlamentino di via Benedetto Croce. Purtroppo la data del 4 marzo è saltata e, a quanto si apprende, sembra che l’intenzione dell’amministrazione capitolina sia quella di tirarla per le lunghe. L’idea, sempre ascoltando le voci di corridoio, sarebbe quella di far passare addirittura l’estate, e di portare i cittadini al voto nel mese di settembre.

UN ANNO DI COMMISSARIAMENTO – Ma questo clima attendista non piace a chi già da alcuni mesi è sceso in campo candidandosi alla guida del Municipio VIII. A parlare è Amedeo Ciaccheri, ex consigliere e candidato minisindaco con il progetto Super8: “Lo scorso 10 marzo abbiamo festeggiato l’anniversario più imbarazzante che potevamo attenderci – afferma – un anno pieno di commissariamento del territorio. Dal crollo del governo a 5 Stelle, la palla è passata al Campidoglio e gli effetti sono sotto gli occhi di tutti e tutte per le scuole, per le strade, per i servizi alla persona, per una partecipazione del territorio solo retorica”.

SUBITO AL VOTO – Le elezioni politiche e le regionali sono passate senza che il Campidoglio si esprimesse in merito alla data in cui i cittadini del Municipio VIII torneranno alle urne. Uniche notizie riguardo le consultazioni provengono da voci di corridoio che parlano di pochi fondi e della volontà di posticipare il più possibile il confronto: “Dal Campidoglio solo silenzio – aggiunge Ciaccheri – e anzi continuano indiscrezioni preoccupanti sull’intenzione della Sindaca di chiedere un nuovo rinvio delle elezioni amministrative. Inaccettabile”.

LA CANDIDATURA – La candidatura di Amedeo Ciaccheri è arrivata nel mese di novembre, in controtendenza con il clima attendista che si respira in via Benedetto Croce. “Da novembre – spiega – con Super 8 abbiamo aperto una campagna per restituire democrazia e diritti al nostro Municipio, e farlo con un progetto plurale che tenga insieme forze civiche, politiche e sociali in una coalizione progressista e democratica che insieme può vincere”.

DOPO LE REGIONALI – L’occhio naturalmente non può non andare anche ai risultati delle lezioni Regionali, che nel Municipio VIII hanno restituito dati incoraggianti per una eventuale coalizione di centro sinistra: “I risultati delle regionali dicono che è possibile vincere, dare corpo a un’alternativa e costruire insieme un programma per i nostri quartieri. Io ci sono per dare davvero al nostro Municipio un nuovo progetto per Super 8 – afferma Ciaccheri – Apriamo insieme una campagna per ridare voce al territorio e costruiamo una nuova pagina di dignità e democrazia, confrontandoci su contenuti e leadership. Dopo un anno il tempo è scaduto, non possiamo più attendere”.

Leonardo Mancini