Home Municipi Municipio VIII

Municipio VIII: cresce l’attenzione sul rilancio dell’Ospedale CTO

Ritirato un atto presentato da Fdi in Municipio VIII. Previsto un nuovo incontro di commissione per ottenere maggiori certezze sul futuro della struttura

SHARE
ctoGRANDE

GARBATELLA – Torna d’attualità in Municipio VIII il destino dal CTO, l’ospedale della Garbatella sul quale nelle ultime settimane sembra essersi riaperta l’effettiva possibilità di rilancio.

IL RILANCIO – Durante una recente seduta della Commissione Sanità in Regione Lazio, si è infatti parlato di un piano in 24 mesi, due anni per rilanciare la struttura. A riferirlo in commissione è stato il Direttore Generale dell’Asl Roma 2 Degrassi, escludendo anche rischi legati a riconversioni o a una progressiva chiusura. Stando alle dichiarazioni per la fine di quest’anno si dovrebbero avviare i lavori per l’ambulatorio ortopedico e per l’arrivo di una nuova TC (Tomografia Computerizzata) per il Pronto Soccorso. Si attende inoltre la ristrutturazione del reparto di Radiologia, con una nuova risonanza magnetica, come pure il restyling delle quattro sale operatorie. Assicurato anche il mantenimento del servizio di dialisi e il raddoppio dei posti di Terapia Intensiva e Unità Spinale, oltre all’ampliamento del reparto di Riabilitazione.

DAL MUNICIPIO VIII – Nonostante gli annunci in queste settimane maggioranza e opposizione in Municipio VIII, nonostante quest’ente non abbia competenza diretta sul nosocomio, sono tornate a chiedere rassicurazioni e certezze sugli interventi e sul crono-programma. In questa direzione andava anche l’atto presentato quest’oggi in Consiglio Municipale dal Consigliere di Fdi, Maurizio Buonincontro. Un testo che, a seguito dell’intervento dell’assessora alle Politiche Sociali, Alessandra Aluigi, è stato ritirato dallo stesso Buonincontro. “Il municipio deve essere compatto in questa battaglia, facendosi però parte attiva, grazie alla conoscenza delle istanze e delle aspettative del territorio – spiega Buonincontro – Con la Regione che starebbe uscendo dal commissariamento sulla Sanità ci aspettiamo che i tagli termino. Ma vogliamo sapere se il cordone ombelicale che lega il polo ospedaliero al territorio esisterà ancora oppure no”. Ancora una volta si cercano rassicurazioni sul mantenimento di servizi essenziali per questo Municipio: “Ancora non abbiamo avuto garanzie da nessuno – aggiunge il consigliere di Fdi – Non ne abbiamo nemmeno sulla futura Casa della Salute da aprire all’interno del San Michele”.

I PROSSIMI INCONTRI – L’atto che chiedeva contezza del piano di rilancio è stato comunque ritirato dal firmatario, questo perchè dall’assessorato locale alle Politiche Sociali è stato assicurato che a breve si terrà un nuovo incontro con tutti gli attori interessati: “L’Assessora Aluigi ci ha garantito che a breve verrà convocata una commissione Politiche Sociali alla presenza del Direttore del Distretto Sanitario – spiega Buonincontro – Abbiamo chiesto di estendere l’invito anche al Direttore della Asl e a quello del CTO”. L’appuntamento è quindi rimandato a questo nuovo incontro dal quale, si spera, il Municipio VIII potrà ottenere maggiori rassicurazioni sul futuro di questo importante polo ospedaliero.

LeMa


Warning: A non-numeric value encountered in /home/www/urloweb.com/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353