Home Municipi Municipio VIII

Municipio VIII: è bufera sugli abbattimenti degli alberi in via di Villa Lucina

Critiche nei confronti degli abbattimenti, ma dall’Assessorato assicurano: “resi necessari per mettere in sicurezza la strada”

SHARE

MUNICIPIO VIII – Nella mattinata di sabato l’amministrazione comunale è intervenuta con il taglio di 40 alberi di acacia in via di Villa Lucina, strada di collegamento tra il quartiere di San Paolo e la Garbatella. A parlare degli abbattimenti, e dei motivi che hanno portato l’amministrazione a decidere per questo intervento così invasivo, è stata la stessa Assessora comunale all’Ambiente, Pinuccia Montanari: “Gli alberi sono stati monitorati dal Servizio Giardini di Roma Capitale che ha deciso l’abbattimento a causa del loro grave stato di salute. La documentazione fotografica trasmessa dai tecnici presenti sul posto ha evidenziato, oltre alle cattive condizioni dei tronchi, la presenza di larve di parassiti del legno”.

METTERE IN SICUREZZA – L’Assessora ha così risposto anche alle molte critiche sugli abbattimenti che sono arrivate dal territorio durante la giornata di sabato: “L’intervento si è reso necessario per mettere in sicurezza la strada in cui è presente anche un asilo nido – ha scritto la Montanari – A rendere urgente l’intervento, l’evento verificatosi circa due mesi fa, quando uno degli alberi si è improvvisamente spezzato schiantandosi sul recinto del presidio ospedaliero all’angolo di via di Villa Lucina. A seguito degli abbattimenti, il Servizio Giardini di Roma Capitale procederà con un programma di ripiantumazione con specie adatte ai piccoli marciapiedi”.

LE CRITICHE – Contro l’intervento, definito ‘simbolo del commissariamento 5 stelle’, si è schierato il candidato alla presidenza del Municipio VIII Amedeo Ciaccheri, secondo il quale le alberature sono state “Abbattute, eliminate cambiando in maniera definitiva l’immagine della città che conosciamo. D’altra parte è più semplice così: abbattere e non prendersi cura, tagliare e non investire nella manutenzione, mettere un nastro e sequestrare piuttosto che avere una soluzione. Questo – aggiunge – proprio mentre oggi apprendiamo di come il bando comunale per la manutenzione del verde è saltato per incapacità, e rinviato a maggio”.

PROSSIMI INTERVENTI – Ma gli interventi sul verde non si fermeranno alla sola via di Villa Lucina. Già l’11 gennaio scorso, Carlo Cafarotti, portavoce della Sindaca in Municipio VIII, aveva segnalato attraverso Facebook tutte le strade interessate: “Abbiamo raccolto tutte le segnalazioni dalla cittadinanza, e sottoposte ai funzionari comunali del Servizio Giardini; sono stati divisi i casi di “rischio” dai casi di “potatura per sfoltimento” – si legge – ed è emerso da verifiche effettuate che il rischio è concentrato su un tipo di alberatura più che in zone, e la specie attualmente più a rischio è la Robinia nel municipio, rispetto a tutte le diverse tipologie di alberi presenti nel nostro territorio. Molti interventi sono già stati fatti in chiusura 2017 – scrive Cafarotti – mentre le restanti vie interessate dalla programmazione (Odescalchi, Marconi, Persico, Giustiniano Imperatore, Costantino, Giovannipoli, Leonardo da Vinci, Tormarancia, Persico, Colombo, Circonvallazione Ostiense, Commodilla, etc.), saranno divise in gruppi prossimi di intervento, procedendo prima agli abbattimenti necessari (in primis robinie) ed immediatamente dopo alle potature, utilizzando sia l’appalto esterno in essere sia gli interventi (ordinari/straordinari) del personale comunale”.

LeMa