Home Municipi Municipio VIII

Municipio VIII e Roma Tre per un ‘Municipio Collaborativo’

Firmato il primo protocollo con l'Ateno per la pulizia settimanale della stazione Metro Marconi

SHARE

MUNICIPIO VIII – Amedeo Ciaccheri presentando il protocollo siglato con l’Ateneo di Roma Tre parla di ‘Municipio collaborativo’. Il minisindaco nella giornata di ieri ha firmato il primo di una serie di atti di collaborazione tra Municipio VIII e Roma Tre: “Come avevo annunciato, è mia intenzione stimolare l’Ateno del nostro territorio a dedicare sempre maggiori risorse, intellettuali, umane e finanziarie, per aiutare l’amministrazione municipale dinnanzi agli innumerevoli impegni a cui siamo chiamati a far fronte”.

METRO MARCONI – Nelle more del protocollo l’Università di Roma Tre si è impegnata nella fornitura di un intervento settimanale nel servizio di pulizia, cura e tutela delle aree della fermata Metro B “Marconi”. Un punto di snodo importante per tutti gli studenti delle Facoltà della zona, sulle cui condizioni in più occasioni abbiamo raccolto segnalazioni.

VERSO ALTRI IMPEGNI – L’intenzione del minisindaco Ciaccheri è certamente quella di proseguire su questa strada, coinvolgendo sempre di più l’Ateneo nella quotidianità del Municipio VIII: “Siamo già al lavoro per strutturare una collaborazione per la cura delle aree verdi limitrofe all’Ateneo – ha spiegato il Presidente – per la costituzione di un tavolo tecnico che si avvarrà delle competenze scientifiche di Roma Tre su lavori pubblici e pianificazione urbana; per ridurre l’impatto ambientale della popolazione universitaria; infine per avvalerci delle competenze accademiche dell’Ateneo nel governo del territorio”. Un impegno che il minisindica ha voluto rivendicare come segno distintivo della sua nuova amministrazione: “Questo approccio di cooperazione con i “grandi” partner territoriali sarà un segno distintivo della mia amministrazione, quindi chiamerò tutti i soggetti sopracitati ad un impegno diffuso: occorre che tutti facciano la propria parte per risollevare il futuro della nostra amata città”.

LeMa