Home Municipi Municipio VIII

Municipio VIII: il Presidente Ciaccheri presenta la Giunta senza concordarla con gli alleati

Critiche dal Pd che chiede il riconoscimento di primo partito della coalizione

SHARE
sede municipio 8

MUNICIPIO VIII – Nella serata di ieri il neo-Presidente del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri, attraverso una nota inviata alla stampa, ha presentato i sei assessori che comporranno la sua nuova Giunta, invitando i cronisti ad una conferenza stampa prevista per le 13.00 di oggi in via Benedetto Croce.

LA GIUNTA – La scelta, ha spiegato Ciaccheri nella nota, sarebbe “improntata dai curriculum e dalle competenze e frutto di un forte percorso di rinnovamento”. Dei sei assessori scelti tre sono di area Pd, partendo Leslie Capone con la carica di Vicepresidente con delega alle attività produttive. Per poi proseguire con la ex consigliera dem Alessandra Aluigi assegnata alle politiche sociali, e con Michele Centorrino con le deleghe di ambiente, rifiuti e trasporti. L’assessorato ai Lavori Pubblici e all’Urbanistica andrà all’architetta Patrizia Ricci. Cultura, giovani, patrimonio e bilancio andranno all’ex Assessore Claudio Marotta. mentre quelle educative a Francesca Vetrugno.

NESSUNA CONCERTAZIONE CON IL PD – Nonostante la forte presenza della componente democratica in giunta (prevedibile viste le percentuali di voti raccolti dal Pd nella tornata elettorale) poche ore dopo l’annuncio del Presidente Ciaccheri è stato però diramato un comunicato del gruppo municipale del Pd, con toni nettamente diversi rispetto a quanto ci si sarebbe potuto aspettare. La notizia dell’indicazione della giunta sarebbe infatti arrivata agli esponenti dem mentre era in corso una riunione degli eletti del PD assieme ai membri della Segreteria municipale, proprio per decidere le modalità con cui il partito avrebbe sostenuto la presidenza di Ciaccheri. “Abbiamo appreso con sconcerto l’annuncio a mezzo stampa di una giunta municipale delineata senza alcun confronto sulle linee programmatiche e sulle scelte strategiche con il PD del territorio, primo partito alle elezioni municipali – scrivono in una nota congiunta gli eletti del Pd in Municipio VIII e i membri della Segreteria locale – Con l’auspicio che si possa comporre al più presto un quadro d’azione condiviso, nello spirito che ci ha consentito di ottenere la storica vittoria del 10 giugno – proseguono – chiediamo l’intervento del Segretario romano affinché venga riconosciuto il giusto peso al Pd del territorio per il contributo determinante offerto alla vittoria della coalizione di centro sinistra”.

CRITICHE ANCHE DA LEU – Stessa reazione arriva anche da Leu, che critica la decisione sulla giunta operata sembrerebbe in completa autonomia senza coordinazione con gli alleati: “Abbiamo appreso ieri sera dalle agenzie di stampa della formazione della giunta dell’VIII Municipio senza che mai ci fosse stata un’occasione di confronto all’interno della coalizione e con il presidente stesso sulle priorità programmatiche e sui criteri di formazione – si legge in una nota di Leu – Un modo di fare incomprensibile e sbagliato, non è con atti e scelte unilaterali e non condivise che si costruisce un’alternativa all’incapacità dei 5 stelle e alle posizioni reazionarie e intolleranti della destra. Invitiamo il presidente Ciaccheri ad essere davvero espressione della coalizione che lo ha sostenuto evitando inutili forzature- Chiediamo – concludono – che qualsiasi decisione passi attraverso un confronto tra le forze della coalizione perché l’uomo solo al comando non funziona e non ci appartiene”.

LA CONFERENZA STAMPA – Non è chiaro cosa succederà quest’oggi alla presentazione della Giunta dopo le dichiarazioni del gruppo municipale del Pd. Gli assessori indicati di area dem potrebbero non presentarsi alla conferenza stampa, oppure l’intero appuntamento potrebbe essere rinviato, in attesa della concertazione tra le varie forze che compongono la coalizione di centro sinistra che ha sostenuto Amedeo Ciaccheri alle scorse elezioni.

Leonardo Mancini