Home Municipi Municipio VIII

Municipio VIII occupato: attivi i presidi della Protezione Civile e dell’Ares 118

SHARE
municipio8occupato2

Molte le visite effettuate per bambini e adulti, mentre si aspetta l’incontro con il vice Sindaco Nieri

 

L’OCCUPAZIONE – Da ieri sera la sede del Municipio VIII in via Benedetto Croce è stata occupata da circa duecento persone sgomberate nella giornata di ieri dall’edificio della Inarcassa in via Castiglione alla Montagnola. Da ieri sera sono stati attivati dei presidi sanitari all’interno della struttura ad opera delle Associazioni di Protezione Civile Millennium, Brigata Garbatella e all’Ares 118.

UNA NOTTE TRANQUILLA – Questa notte Millennium con la sua sezione sanitaria assieme a Brigata Garbatella si sono occupate di mantenere un presidio all’interno della struttura per far fronte a qualsiasi emergenza sanitaria. “Abbiamo trascorso una notte tranquilla – ci spiegano i responsabili di Millennium e Brigata Garbatella, Claudia La Porta e Cristiano Bartolomei – Questa mattina con il Direttore del Municipio ci siamo attivati per installare anche un presidio dell’Ares 118, con un postazione medica che sta ancora lavorando”.

AL LAVORO ANCHE I MEDICI DELL’ARES 118 – I medici del 118 stanno infatti visitando bambini, sono in molti sotto i quattro anni, e adulti: “Ci stiamo attivando – proseguono – per ottenere medicine da farmacie e consultori, mentre cerchiamo di capire come organizzare il pranzo per tutte le persone all’interno del Municipio”. Le condizioni della struttura, nonostante il gran numero di occupanti, è comunque buona: “Si sono occupati di ripulire il pavimento e i bagni – proseguono i due responsabili della Protezione Civile – Ci sono certamente molti problemi per i cittadini e per i lavoratori del Municipio, ma la situazione è comunque da tenere d’occhio”. Sarebbero tre i bambini trasferiti al Bambino Gesù per ulteriori accertamenti, mentre molti altri presenterebbero problemi respiratori: “Sono stati visitati una trentina di bambini e una quindicina di adulti, ma c’è ancora la fila – proseguono – Noi rimaniamo a presidio, cercando di assicurare anche un punto sanitario adeguato”.

L’ATTESA – è tutta per l’incontro fissato per oggi cui dovrebbe partecipare anche il vice Sindaco Luigi Nieri. Ieri sera in assemblea i rappresentanti dei Movimenti di lotta per la casa hanno dichiarato di attendere l’incontro con la speranza di trovare una soluzione abitativa per tutti i nuclei familiari che il 7 aprile scorso hanno occupato lo stabile della Inarcassa. Altrimenti gli occupanti sarebbero pronti a continuare il loro percorso di lotta, anche attraverso questa nuova occupazione.

Leonardo Mancini